21km - la distanza

mercoledì 1 gennaio 2020 - ore 5:29 PM

Combo dell'Anno

Non ricordo bene se l'uso passato fosse di correre l'ultimo dell'anno o il primo. Poi mi sovviene il ricordo di proprio dieci anni fa; stavolta si fa la mattina dopo il Santo e la tombola, introducendo  una bella combo per godere di tutte le risorse di questa terra.
Inizio con il giretto discesa più salita, quella da Venturina che mai avevo ancora fatto in bc; sono solo 2.5 km, a pendenza quasi sempre costante e con il peso della Olmo riesco ad arrivare con le gambe abbastanza rintronate. Poggio il mezzo e parto per la salita del sòcero: 10x180 da 42 a 38 in progressione;  recupero 80 secondi scendendo a piedi.

Etichette: , ,

sabato 28 dicembre 2019 - ore 5:31 PM

Su quell'uncino del Lambro

Succede che dopo Natale c'è un ultimo giorno per correre prima di partire. Chiedo compagnia per il mattino e mi ritrovo Mauro con due soci di allenamento da seguire. Ritrovo in Piazza Leonardo ma poi ci si mette a trotterellare verso il Lambro. Mi accontententerei di mettere minuti, ma il loro piano prevede qualità, ovvero almeno 8x1000; roba che non oso da chissà quanto, ma andar dietro costa poco, provarci.
E invece farli in 4.00 diventa una passeggiata, tanto che un poco alla volta scendiamo tutti e scendo anch'io, praticamente sempre secondo dietro Mauro, 2-5 secondi davanti. Piuttosto facile fino al quinto, grazie anche ai 2' secchi di recupero da fermo; fa freddo ma le gambe girano. Mi aiuta la memoria di ogni singolo metro di quel millino, quello iniziale che va da 0 a 1000, avanti e indietro.
Il sesto è già più in spinta, anche perché continuo a migliorarmi. Il settimo è l'entusiasmo e chiaramente è l'ultimo, come decido a 300m dalla fine, sprintando. In realtà mi spingono a partire anche l'ottavo, ma dopo 250m mollo, perché il femore è un po' al limite. Camminiamo io e un altro che ha mollato, che sereno mi racconta di quando gli han trovato un'arteria chiusa al 99%.
Il rientro corricchiando verso casa è freddo e dolente; c'è soddisfazione ma anche consapevolezza degli strascichi ne l'ingresso negli Anni Venti porterà.

3.55, 3.53, 3.50, 3.50, 3.46, 3.49, 3.44
recupero 2' fermi

Etichette: ,

martedì 24 dicembre 2019 - ore 8:45 PM

Test di Natale

Un'oretta buona al pomeriggio della Vigilia, prima di iniziare la Tre Giorni di Cucina, con il sole, un certo caldino e quella certa voglia di correre. Per cui invece di mettere chilometri lenti, la vista del parco risveglia antiche roboanti scie sul giro da 2,5.
E se provassi a farmi un 5000 a tutta stando sotto ai 20...?
Nascondo in un cespuglio la seconda maglia e, in maniche corte, parto. Primo km in 3.51, dannato entusiasmo. Riesco a rimettermi sui giri giusti senza ssaltare e passso al primo giro, metà prova, in 9.52, 8" di vantaggio sulla tabella e non proprio pesante.
Verso i 3,5 arriva un po' di calo mentale, maledetto, vince lui e mi dichiara amore per il traguardo a quattro. Allungo un po' ormai stanco e convinto che un altimo km proprio non ci sia, per ora.
Fanno 15.45 e sono effettivamente vuoto.
Recupero comunque velocemente fiato e maglia e rientro verso casa, non prima di passare a salutare Gabriele al Bar, forse l'ultima occasione, un piacere sincero.
Saltellante anche verso casa, con esibizione in progressione ai musi lunghi di Via Teodosio, via da sempre triste per estrazione sociale.
Ste Epic su asfalto liscio vanno.

Etichette: ,

giovedì 19 dicembre 2019 - ore 10:48 PM

Il suo abbonamento è in scadenza

Un 7x(400+200) in 17.57 al Giuriati, dopo aver contrattato le iscrizioni al CxT con Nadia, mentre il custode vorrebbe spegnere le luci ma sono le 20.30 e io sto per iniziare gli dico, la soddisfazione di tirarla lunga, unico in pista, mentre Akko si congeda e perlomeno gli faccio gli Auguri, lui che è devoto.
Vado da schifo, a ogni giro veloce a 4/km sono al gancio. Alla fine del settimo mollo, ho pure fastidio all'anca destra, il solito.
Poi invece di tornare giro il quartiere cercando il berretto nuovo del Nenne, sparito con pochi indizi forse su un tram, i cui autissti fermo per dimandare; qualche chilometro dolente, viatico per il ritrovamento del giorno dopo, a scuola; Di chi è questo cappello? chiede la prof. di chitarra balzando in classe, dimenticato al concerto per la Casa di Riposo.
Con questa si chiude un anno di abbonamento, chissà se l'ultimo, mi rifacessero l'Arena per tempo.

Etichette: , ,

martedì 29 ottobre 2019 - ore 11:59 PM

Dorini 2019

58, 67
59, 64
60, 66
60, 65
59, 65
59, 64
60, 66
57, 62


Sono 20.40 per 8 prove.
Ci è voluto coraggio a rimettersi sull'ottovolante (pare sian 6 anni dal'ultima volta), ma sti giorni le gambe son gagliarde.
Sarà per i minerali delle castagne.

Etichette: , ,

domenica 20 ottobre 2019 - ore 11:46 PM

Là via

Una domenica da pranzo, inseguendo la voglia per le stradine del Lambro.
Duro una ventina di minuti solo, per fortuna che mi invento le scalate dritte alla montagna, circa 32-25" per raggiungere il sentierino sottovetta e poi scendere da gradoni e asfalto.
Ogni turno cuba circa 33+2.15 e ne faccio 6, prima di rientrare a casa gagliardo dopo 60' sulle gambe.
Anche questa la s'è svoltata.

Etichette: ,

giovedì 17 ottobre 2019 - ore 11:02 PM

Metà per ciascuno

Divido con Emilio B il 5000 a coppie.
Lui in proporzione attraversa un periodo di forma e motivazione ben superiore al mio, nonostante fatichi a prenderne coscienza.
Il suo potere dei 200 M50 si manifesta nell'ultima frazione, corsa in 34.
Mi difendo da stanco, d subito, senza cedere, virtù non sempre mia.
Emilio: 1.20, 1.23, 1.24, 1.25, 1.24, 1.27, 34
Nicola: 1.22, 1.20, 1.21, 1.21, 1.23, 1.19

Etichette: , , ,

domenica 22 settembre 2019 - ore 6:21 PM

Come Pino Daniele

La prima domenica mattina d'autunno è umida quanto deve ma ancora un po' soffocante, sarà il mattino.
Mi trascino al Trotter con approccio jogger.
Corricchio, faccio un po' di andature, ritrovo una parte con interessante muretto e lì mi accingo a fare balzi a piedi uniti, 10, per poi farli, dal basso a salire. Poi altri esercizi circensi, la sbarra dei bambini per spezzarmi la schiena, infine 8 volte quel rettilineo mezzo asfalto e mezzo no, che risulta a referto come Via Pino Daniele, non proprio indicato avendo il cuore abbastanza a disagio, poco allenato. Li completo sui 13" e poi rientro correndo ancora un poco.
Al pomeriggio diversi tratti in monopattino e ben due camere d'aria cambiate con strane contorsioni tra i tubi.
Risultato la schiena effettivamente non proprio a posto.

Etichette: ,

giovedì 19 settembre 2019 - ore 10:41 PM

Cose da maschi

Campestre di 7 giri sulla riduzione di percorso dovuta al cantiere cementizio del Politecnico.
La murella da 600 passa a circa 585 metri con qualche curva in più che alla fine lo migliora.
Arrivo presto e corricchio una buona ventina di minuti.
Siamo solo 6 e corro un po' dietro Akko per poi lasciarlo andar via. Impiego 17.19 per 4.2km, 4.08 di media non dico al massimo ma insomma.
Il Campo pullula di Adidas Runnerz o simili che corrono sul giro campestre a gruppo e già in gara hanno intralciato. Poco dopo l'arrivo, all'ennesimo passaggio, prendo i due compagni e ci lanciamo per un giro a tutta con l'obiettivo di abbatterne in maggior numero possibile in sorpassi gridati. Finisce vorticosamente con un volatone, senza prendere il tempo ma sorprendentemente reattivi.
Ci si corre sopra lentamente un'altra mezz'oretta al punto che sulle gambe son restato circa 80'.

Etichette:

venerdì 13 settembre 2019 - ore 9:57 PM

Qualche 500

Recupero il mancato allenamento del giovedì il giorno dopo, provando il buon vecchio 500.

1.49, 1.45, 1.48, 1.47, 1.47, 1.45
Recupero 1.30 per tornare al via.
Insomma 6 non sono molti ma almeno fatti in leggera progressione e non c'è fretta, mai.

54' totali sulle gambe

Etichette: , ,