21km - la distanza

domenica 17 giugno 2018 - ore 10:15 PM

Pisciatina Disco Pax

Senza alcuna velleità, 27' per andare da casa al Trotter, fare un paio di giri al passo incrociando serissime partite Egitto-Marocco di calcio e tornare. Ai piedi le Adidas bianche, mezze Boost, definitivamente inadatte ada ccompganare chiunque (o perlomeno me) nella corsa. Morirò in A2.

Etichette:

giovedì 31 maggio 2018 - ore 9:40 PM

Balorditivo

Vorrei fare 800+400 ma poi parto quasi a freddo per fare dei 1000 recupero 400 al passo con Maurizio. Fa tremendamente caldo. Mi scaldo 10' stancamente poi si parte in 3.54 recupero 1.58, più veloce del suo che si perde dietro. Parto quindi solo per il secondo, segno 3.58 ma mi sento mancare, pressione probabilmente a terra. Mi sdraio sul materasso dell'asta, gambe alzate, sudore freddo. provo a ripartire per un 400 ma dopo 150m mi fermo, rischio collasso. Lascio pazientemente passare un po' di tempo e ci riprovo; va un po' meglio e allora timidamente corro 7 volte i 400 recupero 70" 1.24, 1.23, 1.22, 1.21, 1.21, 1.21, 1.20 Giornata balorda ma qualcosa almeno lo si è fatto.

Etichette: , , ,

sabato 26 maggio 2018 - ore 6:00 PM

Sabado

Il nenne in piedi dalle 7 per finire le sue copie delle filastrocche che come tradizione venderà o reciterà (la scelta è del pagatore) alla festa della scuola, finisce che mi alzo anch'io, gli preparo una spremuta per accompagnarlo e me ne esco a correre.
Sono le 8 e fa già caldino, ma dopo sarà peggio e alla festa so che mi ricoprirò di birre perché c'è sempre un genitore pronto a offrirne una.
Vado al gattile. Giro tranquillo per mettere chilometri, 3 passaggi tra 8.20 e 8.15, ovvero 4.40/km e poi rientro, al termine di 66'.
Pomeriggio caldo e faticoso, stretching a raccogliere per un'ora barattoli di salsa da pizzeria elevati a birilli.
Più di te abbiam visto solo il peruviano, mi dice il genitore barrista addetto alla spina.

Etichette: ,

giovedì 24 maggio 2018 - ore 10:06 PM

Mille e una chiacchierata

Stasera c'è il Mille.
Il bello della sera è che siam sempre pochi e, soprattutto su distanze corte, possiamo decidere di posticipare la partenza con comodo. In questo modo riesco a scaldarmi, ma le gambe sono fiacche e il caldo umido, avvilente.
Dopo 22' però è ora di partire.
Corro senza guardare il crono, dopo 200m sono già pesante ma continuo, fa niente che davanti siano andati. Al 550 mi passa un partecipante nuovo, intorno alla mia età. Meno male. Così lo seguo e nonostante tutto ai 130 ho la forza di passarlo e chiudere abbastanza brillante, recuperando su Skalovics. Sono 3.18 per lui e 3.20 quasi 3.19 per me. Ma lui già da tempo butta non vorrete farne uno solo.
Così, dopo 9', riparto alle sue code. Lo tengo per 600m, poi demordo, perché voglio farne altri: 2.01
Lui finisce il 1000 sui 3.24 e 6' dopo il mio transito ripartiamo.
Anche stavolta preferisco 600 forti, guarda che lo supero ai 450 e chiudo in 1.59.
Poi Mauro mi dice che c'è in giro uno del Politecnico a fare le pulci a tutti, ad atleti da bivacco, uomini nudi, gestori irrispettosi. Incuriosito lo staniamo e finisce che ci chiacchiero per mezz'ora, dei progetti futuri con finanziamenti a pioggia, molte prospettive, qualche pericolo di essere messi in disparte noi vecchi atleti dalle necessità del Poli. Vedremo.
La cosa comunque un po' carica e la sera sta portando un po' di fresco; così mi rimetto in gioco.
1000 in 3.37
recupero 3'
1000 in 3.38

Etichette: , ,

lunedì 21 maggio 2018 - ore 11:33 PM

Cagnara

Arrivare alle 19.45 e sentirsi dire che è inutile entrare, che alle 20 la pista chiude.
Far presente che se si sta arrivando solo ora è perché si ha lavorato tutto il giorno e che di solito alle 20.30, dopo la doccia, si esce dal campo che c'è ancora gente in pista.

Chi è già dentro esce quando vorrà uscire, non li posso obbligare. però chi non è ancora entrato non entra.

E in più stasera niente doccia, si viene da casa diretti e lì si tornerà. Chiaramente dopo aver corso, non certo a pancia vuota.

Così entro, invitandoli a sbattermi fuori alle 20, me e tutti gli altri.
Qualche 800 con recupero 400, ancora nervoso per l'accaduto.

1.53, 3.11
1.52, 3.10
1.56, 3.08
1.58, 3.06

Dopo un paio di minuti prendo a girare per il campestre, 14.20 per fare 5 giri in progressione allegra.
Potrei continuare ma non voglio uscire per ultimo, sono le 20.30. I campi di calcetto ancora strapieni, gli spogliatoi di conseguenza.

Etichette: ,

sabato 19 maggio 2018 - ore 6:15 PM

Poca nostalgia delle acque sporche

Appena sveglio 48' per 10k abbondanti tra casa e il Lambro.
Tutti i bei ricordi ma il fiume puzza sempre, le fogne degli scarichi delle cascine anche peggio, è umido d'inverno e quindi più freddo e umido d'estate e quindi più caldo.
Il tempo di sciaquarmi, fare colazione, riposare un'oretta e poi via in piscina con il nenne.
Nuoto senza esagerare, vista la novità dell'esperimento. Ormai ho perfezionato il giro da 10 vasce così diviso:
4 di rana con respirazione ogni 2
1 dorso ritorno a rana respirazione ogni 1

1 stile ritorno a rana respirazione ogni 1
1 delfino ritorno a rana respirazione ogni 1

Ne faccio 3 recuperando un minutino.

Etichette: , ,

giovedì 10 maggio 2018 - ore 9:18 PM

Scampoli

In un giovedì di sosta del Corrigiuriati il proposito di mettere qualche chilometro alternando 800m forti a 400 di recupero naufraga subito nella mancanza di capacità di sopportare la corsa continua.
La cura è sempre la solita, uno dei miei pilastri fondatori: ripetute brevi, massimo 300m.
Dopo un po' di riscaldamento parto in 63", poi scendo velocemente anche grazie ad Ale che si unisce e spesso tira gli ultimi 150m.
Riesco così a correrne 10 e, mentre defatichiamo, raggiungiamo Cantù in recupero su 600m campestri. La stanca follia mi porta ad accompagnarlo per l'ultimo. Divertente seguirlo, così esce un 2.07 sui 610 sterrati, a fine allenamento, scampoli di qualità.

62, 61, 59, 58, 59, 58, 57, 56, 57, 56,

Etichette: , ,

domenica 6 maggio 2018 - ore 11:25 PM

Gattile

L'ora che tanto mi spaventa la anticipo oggi, calda mattina di Maggio.
Provo il Giro del Gattile, che rimisuro in circa 1800m; fondo vario, tra asfalto, sterrato e sassetti, mosso il giusto, per quando avrò le gambe.
Per ora ci corro a 4.25/km (7.50 alla volta) ma dopo mezz'ora sono già in ebollizione. Lascio il parco al minuto 47, ormai in totale bambola.
Arrivo a casa dopo 61' totali, trascinandomi per le vie di Città Studi senza mollare; volontà da pescare nei miei bassifondi, pensando a chi sta peggio, ovvero la SPAL in attesa del Benevento e moi, tra 7 giorni, allo scoccare della Mezzanotte.

http://www.gmap-pedometer.com/?r=7236938

Etichette: ,

giovedì 26 aprile 2018 - ore 10:59 PM

Immortatalato dal Castelli

Nel giorno del 1500 del Corrigiuriati arrivo tardi e pure volontariamente, per non cadere nella trappola di mettermi in gioco a freddo invece di fare quakcosa di più costruttivo.
Lancio giusto 50m della partenza e poi corricchio a lato godendomi la gara, vinta in 4.51 del Vignaiuolo.
Stanco della corsetta provo qualche 300, partendo da 66 e scendendo già al terzo a 60-61, tempo che tengo fino all'ottavo. fatica non estrema, ma correre sotto ai 3.20 sembra una barriera insormontabile.

Etichette: , ,

lunedì 23 aprile 2018 - ore 11:30 PM

Non ne ho

Una mezz'oretta per dare un minimo di continuità alla ripresa di giovedì scorso.
Include 10 giri di campestre, circa 6100m in 26.25, in progressione.
Considerando i dolori che ha lasciato il 3000 a freddo di giovedì scorso, un passettino in avanti.
Certo che la corsa sciolta è un'altra cosa.

Etichette: