21km - la distanza

domenica 3 giugno 2018 - ore 4:49 PM

Le stradine giuste

La garetta del Parco con Emergency di zona, striscione con i fili, steso da bucato. Decido all'ultimo e faccio bene, dopo un periodo di stanca. Invece c'è un clima disteso, qualcosa come alle campestri. Tanta gente pochi atleti, nessun esaltato postdjtennista e un percorso che sale in ognuno dei due giri la montagnetta lato basso, teatro di tanti miei riusciti allenamenti.
Dopo 500m siamo in coda al gruppo di testa, o meglio ci van via sono una decina di corridori, divisi tra le due distanze di 5 e 10 km.
Cialfi ce lo lasciamo indietro, io sto poco dietro Brigu e insieme a Maurizio; comincio ad abituarmi al passo e prima della salita sento che mi sto allontanando. Passo al primo giro con una trentina di metri di vantaggio ma altri 5 così non li ho. Decido allora di non rallentare ma di puntare al km 6, che passo in 24.59. Caldo atroce e gambe ormai vuote. Cammino 100m facendomi passare da Maurizio e da altri 2, Grande Blu e Piccolo Giallo. Riprendo che ormai sono andati, quei 2km in cui progressivamente riprendo li pago 9.27, ora però va meglio. Intanto mi raggiunge Padoan ma non mi faccio passare. Il km 9 richiede 4.06, siamo sempre insieme anche con Simone, che passeggia con noi. Sulla salita finale gioco di nervi e vado via, tanto da avvicinare Grande Blu (la foto si riferisce però al primo giro). Sulla discesa lo avvicino e dopo la curva a gomito approfitto dei 50m finali per passarlo (ultimo km in 4.03).
Sono 7° in 42.36 (Maurizio 5°, una ventina di secondi avanti).
Altro che Corrilambro, comunque.

Etichette: , ,

0 Avete commentato:

Posta un commento

<< Homepage