21km - la distanza

venerdì 22 febbraio 2013 - ore 5:21 PM

Il Passatore

Non la metto quasi mai, la maglia della Maratona di Venezia, l'unica.
Prima di uscire di casa smette di nevicare, si può andare in bc, portarsi dietro la roba.
Il mio compagno di allenamenti degli ultimi 12 mesi cambia città; ci siamo aiutati, ne abbiam tirato fuori qualcosa di buono, Padova è un posto dove non andrei mai a vivere ma per correre offre molto, ho dato appuntamento a Domenico alla partenza di Stra per il 2018.
Nevica ancora, all'una, ma oggi si corre, con quella maglia, il Passatore è sceso dai monti per accompagnare Simone, con lo schioppo e un fiasco di rosso, bisogna correrci su, a fianco, anche solo una mezz'oretta, non in pista però, fuori.
Mi scaldo qualche minuto tra i Baracconi del Sempione, innevati e tristemente fermi, poi parto per due giri OL veloci. La neve cala, dopo qualche minuto, il calcestre è pieno di pozzanghere ma spingo, dopo 1k sono già sopra soglia, come desidero, risucchio aria gelida ad ogni respiro. Lappo il primo giro ma non guardo, mi sembra di spingere forte. Ultimo scarto intorno alle giostre e arrivo, tutto infangato come dopo un cross.
Pensavo più forte Simo, ma ho dato tutto, oggi.
8.03, 7.58.

Etichette: , ,

1 Avete commentato:

Blogger Hal78 ha scritto...

il giro è 2k e un toc (son un lettore assiduo), vado a memoria; è un bel correre. lezioni di volo, c'è ne sempre bisogno.

11:01 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage