21km - la distanza

venerdì 8 giugno 2018 - ore 10:20 PM

Ritorno alle Cascine

Che poi la cascina è una, ma il passaggio sotto l'androne è sempre bello.
Arrivo a questa gara 48 ore dopo una febbre a 38.5 passata dopo una notte di paracetamolo, comunque non proprio nel pieno delle energie; ma visto che mi ci ero iscritto in un attacco di nostalgia, esserci importa eccome.
Fa caldo anche alle 8 di sera e sono sgonfio. Parto abbastanza davanti e con onore, sotto i 4 al km 1 e passaggio in 12.00 al km 3.
La prima donna allunga e non ne ho per tenerla, calo solamente un po' ma continuando a correre in spinta. Il problema è verificare che questa spinta produce un passo superiore ai 4.10 (20.25 al km 5) e io non ho niente da contrapporre a questa frenata. Il tempo ormai è andato, cerco di chiuderla senza mollare e l'ultimo km, che andrà in 4.06, è una vera sofferenza. Ai 400 dalla fine subisco il sorpasso di un gruppetto di 4 di Desio; non ne ho per tenere ma prima dell'ultima curva riesco a passare quello di coda e chiudere in 41.30. Sono tutti M50 e questo mi costa 3 posti di categoria, da 7° a 10°, 50° assoluto. E pensare che si andava a podio con 40.28, sarebbe stato piuttosto freak.
Ci tornerò per la terza, è un percorso da onorare con gambe migliori.
Una Grinbergen enorme e fredda da solo nel dehors dell'Upcycle è il mio premio dell'indefinibile categoria cui sento di appartenere.

Etichette:

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage