21km - la distanza

domenica 7 maggio 2017 - ore 6:57 PM

Lambrosiano

Mattinata umida e freddina, dopo la pioggia di sabato pomeriggio.Arrivo con comodo in bc, visto che si parte alle 10.
Una gara che non ho mai amato molto anche se in un paio di occasioni, si parla degli Anni Buoni, me la sono cavata benone.
Pensa che ti trovo Valerka, che non vedevo da 3 anni buoni, bello fitted e pronto alla non competitiva.
Quell'umido, si diceva, che mi ammorba animo e corpo, faccio fatica pure a corrichhiare il riscaldo.
Parto abbaastanza dietro, davanti a me anche i coreografici rappresentanti del Filipino Blood Donors.
Comunque, sarà la discesina o il numero non esagerato di partenti, passo in 4.00 al km 1, tempo rilevato grazie allo Swatch che ho portato da casa in mancanza di crono. Sono subito a disagio, le A2 sembrano chiodate, il fondo bucherellato sembra un trabocchetto di crepacci, l'umidità mi circonda.
Ma resisto, uno alla volta; qualche km lo passo con la lancetta dei secondi sotto al 15, il punto da cui sono partito, altre volte ritorno a leggerla perfettamente orizzontale. Al km 4 mi aggancia Pitt da dietro e lo seguo per circa un km; oltre non riesco, ma mi aiuta comunque a passare alcuni atleti e a non perdere ritmo.
Al km 6 prendo La Greca, come a San Donato; stavolta procediamo insieme a strappi, entrambi cotti.
Sull'ultimo rettilineo lungo ho un sussulto d'orgoglio e provo ad accorciare la pena; qualcosa recupero, qualche posizione, ma dopo l'ultima curva non ne ho per prenderne 2 che sono avanti di una decina di metri. Non ne faccio sinceramente nemmeno una questione di principio; La Greca dietro di 4", il mio tempo è di 28.04, lancetta perfettamente orizzontale e real time che spacca i 4/km.
Nessun posto dove cambiarsi, sudato e con vento freddo, ristoro con beltè freddo, non esattamente quello che si vorrebbe.
Rientro in bc sotto una leggera pioggia, sopravvissuto.

Etichette: ,

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage