21km - la distanza

mercoledì 2 novembre 2016 - ore 11:24 PM

Dopo Cala Violina

Il giorno dopo aver fatto un lungo bagno a Cala Violina, dove il sole scottava la faccia e l'acqua era fredda solo al principio e non c'era vento, arriva l'ultima occasione per correre un po' di Maremma.
Bivacco mattutino al mare e rientro che io, come narra la storia, preferisco fare per mio conto e sulle mie sole gambe. Lo allungo facendo un giretto per il sentiero tra le dune, giusto per sentire un po' di terra mista a sabbia sotto ai piedi e un po' di profumi di macchia.
Al minuto 12 inizia la strada solita, quella alla quale prendere il tempo.
Corro benino, anche se fa un gran caldo e non ho vestiti adatti; la sensazione è che il cuore salga subito e che la gamba sinistra si trascini dietro quella destra. La memoria non mi aiuta sui riferimenti ai tempi, per cui i calcoli li farò dopo; questi 8km scarsi sembrano una tortura ma ormai ho imparato a muovere un passo dopo l'altro e non badarci.
All'intermedio inizia la salita e l'umore migliora un po'. Il problema è proprio l'assenza di naturalezza nella corsa, non tanto la fatica; quell'assenza che toglie il gusto.
Comunque arrivo.
Il tempo è meglio di quanto immaginato, 33.15 - un minuto meno dell'ultima volta.
I passaggi 18.39 e 14.35.

Etichette: ,

1 Avete commentato:

Blogger Il Panda ha scritto...

ci sono stato nel 2010, mese di maggio, con passeggino, in quel sentiero
e sulla spiaggia molto bella ricordo anche un gran vento

4:39 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage