21km - la distanza

mercoledì 13 maggio 2015 - ore 5:20 PM

Ho bisogno della notte

Sabato come sempre piuttosto frenetico.
A sera stramazzo, tirare le 3 di notte sveglio non è cosa, anche perché le sere precedenti invece di accumulare sonno ne ho perso per strada.
Mangio e mi abbutto sul letto. Io scompaio svegliatemi a mezzanotte.
Mi sveglio da solo e bighellono fino all'una per cercare di riprendere conoscenza con calma. Bevo e ribevo tisane.
Dopo la vestizione, nella calma della notte esco che è quasi l'una e mezza. Tanto Remo c'è e non devo anticipare l'ora. Almeno così credo.
Sono in auto da pochi minuti che suona il telefono e capisco. Gli hanno ordinato pizze che stava chiudendo, passata mezzanotte. Ora è l'1.35 e lui è a Porta Venezia, io in sosta vietata davanti al Comando Vigili di Via Ponzio. Chi arriva prima parte.
All'1.50 sono al campo, mi cambio e almeno sta botta di adrenalina mi ha svegliato per bene, anche se due minuti dopo compare lui e dice che ce la fa. L'ora è la sua.
Alle 3 tocca a me. Prima volta senza A1, inutile cercare elasticità dove ne è rimasta poca. Scaldato poco ma tanto parto piano. Cercare di tenere 4.10 al km per un po' e poi vedere.
Primo 10 giri tutti tra 1.38 e 1.40, fanno 4k in 16.38; per fortuna poco dopo il via ho raggiunto l'atleta del Triathlon Pavese, che però sembra più in spinta e va bene accodarsi. Dietro sembra formarsi un trenino di agganciati, tra cui un orrido sciabattone che non si scrolla dalle caviglie e non da mai il cambio. Siccome io d'altro vivo, pur iniziando a morire offro il cambio davanti al buon uomo, che ne è tutto felice. Dopo un altro cambio di guida divento il capo del trenino e anche se il passo comincia a perdere qualche colpo un po' alla volta si staccano in molti.
Questi 4k vanno via in 16.47 e nel frattempo passo la mezz'ora, perfettamente in linea per fare 14.400 giusto in 60'. Il pavese molla un po' e nel frattempo entra in pista un rosso che si mette davanti e cerca di mollarmi. Rimaniamo io e lui, ogni tanto lo perdo ma nel rettilineo d'arrivo la scimmia mi fa allungare la falcata e chiudo sempre quei 5-6 metri di buco.
E' il 3° 4k più difficile, che chiudo in 9.05 seppure in un calo di passo generale. Ancora un giro anonimo e poi riesco a crescere nei 2000m finali, 8 minuti e 10 secondi senza certo cambiare passo, ma ritrovando un po' di spinta, con il rosso che cede abbastanza di schianto. Cambio stanco, non stravolto, devo aspettare oltre mezzo minuto per veder passare il rosso e salutare il triatleta.
Donne prime, uomini terzi ma con un certo ricambio, che son cose belle. E anni che non vedevo sorgere l'alba su Zelo, stavolta me la son goduta fino in fondo.
Ho bisogno della notte, mi dice Flo la mattina dopo, mentre le alzo la tapparella ma lei non vuole.

1.38.65, 1.39.90, 1.40.30, 1.40.95, 1.38.50 - 8.18 al 2000
1.40.40, 1.39.60, 1.40.30, 1.41.05, 1.38.65 - 8.20 al 2000
1.39.70, 1.40.50, 1.40.40, 1.39.45, 1.41.00 - 8.21 al 2000
1.40.55, 1.41.40, 1.43.70, 1.39.70, 1.40.60 - 8.26 al 2000
1.41.40, 1.42.45, 1.42.95, 1.42.40, 1.41.85 - 8.31 al 2000
1.41.60, 1.43.60, 1.42.05, 1.44.40, 1.42.55 - 8.34 al 2000
1.42.90, 1.40.30, 1.41.95, 1.38.50, 1.37.40 - 8.21 al 2000
1.32.55
totale 14400 in 60.24 equivalenti a 14304 in 60.00

Etichette: ,

1 Avete commentato:

Blogger Il Panda ha scritto...

che follia

9:46 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage