21km - la distanza

venerdì 3 ottobre 2014 - ore 4:18 PM

Test del cu'

Bene.
Le scarpe nuove ce l'ho.
Il CASIO nuovo ce l'ho.
La maglietta. La mutanda aderente giù fino al ginocchio che così non mi raffreddo.
Poi doveva piovere e fa caldo, per cui dopo 3 giri di riscaldamento facendo slalom tra gli allievi ASPES e gli assoluti di casa, vedo di recuperare la canotta nella borsa nera, lasciata sul prato al via.
La apro. Dentro c'è roba non mia. La chiudo. La riapro. Non è la mia borsa, anche se è uguale. Panico, dentro c'è tutto. Penso pure al ladro geniale che gira con una borsa decathlon e quando ne vede una uguale fa scambio. Poi, tornato in me, corro verso gli spogliatoi giusto per incrociare sulla soglia un ragazzo a piedi nudi che si è trovato nella mia stessa situazione. Gran sorrisi e si riparte.
Farò 6x1000 a 4.00. Li farò? No non li farò, dopo due mesi fermo la sola corsa lenta di Domenica non basta per riprendere verve. Il crono non si guarda, si cerca un passo sostenibile. Il primo scorre a 3.52, facile. Il secondo però è già meno salutare, anche se lo chiudo a 4.00 precisi. Non è cosa. Dopo 2' downgrade ai 400, recupero 1'.
1.28, 1.28, 1.29, 1.27.
Poi un giro di defaticamento con Valter, che è sempre il più attento discepolo del Campo, a 57 anni, orecchio teso per carpire qualsiasi segreto esco dalla bocca di chi sa.
In doccia evito per un pelo di chiedere lo shampoo a uno senza capelli, in compenso me ne esco con la testa bagnata, maledicendo l'antico divieto di appendere asciugacapelli nonché di consentire agli atleti di usare il proprio. A 3.50 euro.
A proposito, lista degli effetti delle modifiche degli ullimi anni:
Le rondini non nidificano più nell'androne.
Il bar economico (1.50 a panino), residuo del pane e salame anni '70 è stato sostituito dalla rude e malsorridente gabbia d'accesso, in cambio di un anonimo bar verso via Golgi, con comodi tavolini ma nulla da mangiare che si distacchi da una cattiva imitazione dell'Autogrill.
Il prezzo d'ingresso aumenta di anno in anno, si parla di quota 4 € come prossimo scalino.
Gli asciugacapelli continuano a mancare e ormai la cosa è da considerare una presa per il culo nonché un abuso di potere.
Va bene risparmiare ma la sera l'illuminazione è proprio minima; a ingresso popolare lo capirei anche, così no.
Non vedo l'ora di rivedere i Guardiani.

Etichette: , ,

1 Avete commentato:

Blogger Il Panda ha scritto...

Povero il nostro Giuriati.
Almeno Daniele è ancora lì?

6:18 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage