21km - la distanza

sabato 27 settembre 2014 - ore 11:34 PM

Come nuovi

Il 27 di due mesi fa la schiena si blocca; 61 giorni dopo indosso una canotta e un paio di scarpe.
E' l'unico modo per stare in compagnia del passista scalatore che mi sta crescendo in casa, visto che in macchina due bc non ci stanno e visto che, nonostante giriamo spesso già in strada, di andare fino al Parco Nord non se ne parla.
Sono molto emozionato, stavolta più per me.
Già dal cavalcavia dei Ciliegi si capisce che sarà impegno vero. Il regazzino guida come i pullman polacchi dei primi anni '90: identica velocità di crociera, indipendentemente dal profilo della strada. Delle salite non se ne fa mancare una, il passo medio sarà intorno ai 4.50/km, ma quando spinge tocca fare qualche tratto ai 4/km. La schiena tiene, il resto non cigola.
Al minuto 25 ci fermiamo circa 4-5' in onore delle papere, ma il mio sudore fredda e quindi si riparte. Corro spesso sul prato a margine strada o sentiero, li proviamo quasi tutti, pure il bel pezzo nel bosco dove da sempre non si incontra mai nessuno. Alla collina dei conigli, nonostante il calar del sole, al limitare degli alberi gli abitanti non si mostrano.
Ultima asperità il cavalcavia di partenza, sulla cui discesa lasciamo andare freni e gambe.
Ci fermiamo che rintocca il 54, come nuovi.

Etichette: , ,

3 Avete commentato:

Blogger Daniele ha scritto...

un po' per noi, un po' per loro. così si fa.
bravi.

"anenner curve" il mio captcha. mi pare parli di voi.

9:37 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

bentornato

lorenzo

11:03 AM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

Combinazione diabolica! Sabato anche io con Martina abbiam fatto la stessa cosa. Ma su circuitino di 500 metri......mi doppiava e rideva.... ;-)

Però.....divertente!!!!

1:26 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage