21km - la distanza

mercoledì 8 maggio 2013 - ore 3:59 PM

Tabellina del 200

Troverò il modo di correre una volta a settimana la sera. Guardando indietro nel 2011 e 2012 si son fatti i miracoli, io e i session man che si avvicendavano dando un senso e una spinta ai miei allenamenti estivi. Ma tirare la corda si può mica per sempre: quest'anno da solo e con la testa spesso altrove, risulta una faticaccia.
Oggi ho riprovato con qualche 1000, ma dopo il primo non era già più cosa. La bottiglia s'è però riempita di un tempo che, rispetto al minimo olimpico di 3.39 s'è rivelato un 3.23. Sì, quasi a freddo, con 5' di riscaldamento, lo so che non si fa ma altra scelta non ho.
Poi allora dopo 2' un 800, 2.42. Altri 2' ma vorrei ombra e un gelato, 600 in 1.57 con 100 finali accompagnato da una velocista gambalunga che mi prende come riferimento. Così poi, dopo essermi fermato a metà del 400, rifiato un momento e faccio gli ultimi 2x200 con lei, giocosi, a 32.8 e 32.5.
Il 200 è il limite del piacere, oltre i 25°C.
Sabato devo trovarmi uno che gira a 4.10 e chiacchierarci un'ora.

Etichette: ,

2 Avete commentato:

Blogger Hal78 ha scritto...

Dì quello che devi dire nei primi 30 minuti. Poi ti fai raccontar qualcosa ed annuisci.

5:34 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

se vuoi portarti il cell, ti chiamo dal divano :-)

panda

10:49 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage