21km - la distanza

martedì 7 agosto 2012 - ore 12:11 AM

Spara Yuri spara

Là dove c'era erba ora ci sono zanzare tigre. Ma niente tv e connessione, se non un portatile portato da me con una chiavetta a consumo di proprietà del Padrone, difficilmente avvicinabile...
La sera prima però evitiamo l'incidente diplomatico. Renato, il vicino, ha un 90 pollici Sky, sciòn mi porta da lui, però ti avverto che a lui piace il sollevamento pesi. E' la sera dei 10.000 uomini, ma anche dei 260k del cosacco. Renato, cowboy maremmano dal sollevamento facile, ha lo sguardo da bambino mentre vede gli òmoni sollevare. Poi però, visto che è un buono, riusciamo a vederci sto 10.000 e pure i 100 femminili.
Il giorno dopo rientro dal mare alle 12.20, pronto per la maratona femminile. No un'ora e mezza..? Ma no ma non ho nemmeno la ricarica per un'ora e mezza, sulla chiavetta. Ma poi è troppo, non si vede così tanto, è noioso vederla tutta. Aggiunge Maria puoi chiedergli 5 euro all'ora. Aggiungo io e quando vai al cinema non ti vedi un'ora e mezza...? Sostiene sciòn che una maratona non sia un film. Ti sbagli, gli faccio. Aspetto le 13 per collegarmi, anche perché alle 12.30 scattano le notizie del TG2 Beach. Appena riprendono il collegamento cominciano le baruffe, i momenti che disegneranno l'esito dell'ora successiva, ma scusa scusa chiede la linea la pistola: si vedono questi serial killer col silenziatore int'a testa che sparano inespressivi, per svariati minuti. Sto per dare via di testa. Sciòn mi irride, la sua specialità, il Nenne è incuriosito dalle armi e nessuno lo allontana da me, son tutti presi dalle cotolette. Appena riparte la maratona Sciòn decide di spendere uno dei 10 ticket nonno dell'anno e comincia a ululare, coprendo la voce sommessa di Gigliotti. Mi rifugio in camera con il portatile e finalmente mi godo l'ultima ora di corsa, con il terrore che finiscano i soldi della connessione.

Etichette: ,

2 Avete commentato:

Blogger Hal78 ha scritto...

I 12 canali in accadì li sto sfruttando per benino.
Tante storie che meritano di esser vissute.
Peccato per il disastro dei nostri connazionali (a parte nell'uso delle armi, pugni, calci, fucili, pistole, coltelli). Negli sport normali. Quelli che fanno i bimbi. In piscina, bicicletta o al campo.
Tremila siepi chiuso in 8 e 40 dal nostro. Urgono provette, qualche cellula di Panetta, un po' di forfora di Lambruschini, un ingeGniere genetico e un utero in affitto.

9:02 AM  
Blogger Daniele ha scritto...

che la carabina sia uno sport e' discutibile e al tempo stesso terribile la retorica che gira attorno a una qualsiasi medaglia: pur di far numero non si guarda in faccia a nessuno.

e intanto il nostro kinder-garten continua a cadere dallo scivolo.

9:20 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage