21km - la distanza

lunedì 19 settembre 2011 - ore 5:45 PM

E il materasso della Chicherova

Poche ore dopo aver sciabordato i tacchetti dei bravissimi sul temporale che il punitore ha mandato su Arese e su uno dei pochi impianti europei di grande città a tribune scoperte (e quindi vuotissime), modestamente arrivo io in una giornata da raffreddore, calda ma fredda ma ventosa. Mi gioco X dorini che alla fine sono 8, in 16.13, faticando più di quanto la mia fatica vorrebbe faticare, con mezza pista in duro controvento. Il raffreddore arriva, speriamo passeggero. Che fatica allenarsi così, comunque, preoccupati del tempo e di come fare a rientrare in ufficio senza ammalarsi o prendersi ogni volta un colpo di sole. Prima di tutto tagliarsi i capelli che giro con sti capelli bagnati in mezzo alle folate di vento e poi in ufficio magari riattaccano pure il condizionatore, ora che è passata la pioggia degli Dei di Olimpia.

Etichette: ,

2 Avete commentato:

Blogger LO ZIO ha scritto...

..."Prima di tutto tagliarsi i capelli che giro con sti capelli bagnati..."....

:-)

In teoria dovrei quindi godere di ottima salute!

:-)

8:38 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

uxì, tu ti raffreddi il mento

panda

9:27 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage