21km - la distanza

lunedì 28 marzo 2011 - ore 12:47 PM

La base continua a girare

E' Sabato mattina presto e sono sulla strada per fare spesa, fermo al semaforo del tunnel della Stazione Centrale.
E' rosso e dallo stereo sta uscendo
Chi ha perso il ritmo si deve ritirare
non c'è più posto per chi sa far da solo, due note e un si bemolle fuori luogo
Vietato di fermarsi anche a respirare che qui la base continua a girare...
Mi si affianca un auto azzurro Bburago e dentro c'è Valter, il costruttore di chitarre e gallerista del vento, il 200ista nostro di punta, dentro questa fiammante supercar prototipo VW senzanome. E Jannacci canta. E' ancora rosso; mi dice che è un po' fermo e ma arriva la stagione ed è tempo di rimettersi, gli faccio. Mi sa che in macchina sei più veloce tu, per salutarlo. Poi si va, io a farmi rimettere insieme la bc dalla mia Candidata alla Presidenza della Repubblica, che mi racconta storie che da sole valgono il biglietto, convinta com è che invece di pensare a chissà quali ladri d'importazione, ci sarebbe da tener d'occhio i vecchietti, che lei ne conosce un bel po', di cantinari che rimontano bc e vanno in giro a servirsi dei pezzi migliori. Mi consegna la bc la sera, a saracinesca abbassata, con uno sconto solidarietà e una seconda catena omaggio.
Va ben che gh'e la crisi, ma gh'e anche in gir tant barba.
Io li conosco sti vecchietti, ma quando vengono qua in negozio a cercare pezzi li sbatto fuori.
Domenica mattina, indeciso fino all'ultimo su come fare km, adotto la stessa soluzione dello scorso anno: esco a digiuno verso le 10.30 e giro per la città fino a intersecare la Stramilano. Sono circa al km 10 e non sono ancora passati. Mi faccio 2km da pavone e poi ronzo senza mia fermarmi a guardare il passaggio dei primi. Gran bella corsa di Andrea Lalli e poi transita Cristiano, con 40" di anticipo sul mio calcolo di 3.35/km e non c'è altro da dire. Mi rimetto a correre sulla mezzeria in prato dei viali, contromano, così da godermi a doppia velocità i passaggi del gruppetti che si fan gruppone, con Remo che finalmente torna a correre come sa. A Porta Romana lascio il percorso e rientro verso casa, sempre a passo sui 4.30-4.40. Chiudo con 6 allunghi che, sommati all'ora e 18 che ho corso, considerato il buon stato fisico di oggi, mi fanno finalmente decidere di schiudere l'uovo: Sabato Miglio ma soprattutto la strada torna a chiamare, pazienza che sia asfaltata. La strada che vuol dire partire da un posto e arrivare a un altro: vignaiuolo arrivo il 17, pronto a farmi portare dall'Ora.

P.S. 10' dopo aver pagato su Active Europe i miei 18+2,6 euri scopro di essere al mare, quella Domenica, per il trasbordo pasquale del piccolo richiedente asilo cui invece il ministero della scuola chiude una settimana gli alloggi.
Si vede che non era destino. Vado a sfogarmi sui 200 oggi.

Etichette:

5 Avete commentato:

Blogger Daniele ha scritto...

affilo il fioretto, massaggio il garretto e tocco ferro.

9:42 PM  
Blogger Daniele ha scritto...

aggiungo al volo il commento della Bella: "ma viene da solo o con l'amichetta?" (la michetta ...)

10:03 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

no sarò solo, in missione personale

11:37 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

leggere p.s. del post prego

10:38 AM  
Blogger Daniele ha scritto...

Brutta storia tutti 'sti giovani sfollati ...

Se fai la faccia triste con la signora P. vedrai che ti concede una scappatella (l'amichetta ...). Il trucco dell'atleta malinconico funziona sempre.

11:10 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage