21km - la distanza

giovedì 30 settembre 2010 - ore 1:40 PM

Qualche zampata

Riparto nel fresco del Campo da qualche giro del Percorso Rizzo, nell'attesa di scaldare bene le gambe e pure che la pista si svuoti un po'.
A 30' di corsa, via via progressiva, finita intorno ai 4.20, è ora di riprovare dopo quasi un mese la sensazione della corsa veloce. Sono abbastanza timoroso, soprattutto della curva, per cui riesco almeno a prendermi la 6a corsia. Primo 300 in 59.5. Bene. Mi fasterebbe correrne qualcuno così o appena più veloce, ma non mi sto dando obiettivi, solo riuscire a correre sciolto senza forzare gli stinchi. Cammino i 100m in 90 e riparto, mentre in 1a girano alcuni atleti di livello, piccolotti ma imprendibili, tranquilli sui 3.20 per almeno 20-25'. Ecco mentre parto passano anche loro e parte il giochino di tenermi a fianco pur correndo in esterna. Alla fine arrivo davanti io, in 56.2. Altri 90 e poi ancora 56.2, 90, 55.8, 90, 56.3.
Dico che va bene, non ho quella sensazione di vuoto che spesso mi prende verso i 200. Per come è andata e per come va oggi vedo in prospettiva i 1500 dei Regionali, da correre sui 4.50, tanto per. Prima vorrei fare un 1000 sui 3.12, magari verso Martedì, per vedere come ci arrivo.
Dopo gli attestati di stima ricevuti, credo che se dovessi mai fondare una Società sarà l'Atletica Kilgore Trout, con dei bell'ufi disegnati sulla schiena, a uso degli inseguitori.

Etichette: ,

1 Avete commentato:

Anonymous Anonimo ha scritto...

Una delle poche sedute in cui possiamo incontrarci

possimao tenercelo buono qualche sera in inverno post ufficio al giuriati
appena mi passa sto maledetto dolore

panda

8:52 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage