21km - la distanza

lunedì 7 giugno 2010 - ore 10:58 AM

11:18

Vai a fare la cronoscalata a Gussago per la Festa delle Ciliegie mi aveva detto il grande Barbesta dopo Paratico, una volta sdoganato il mio tempo e le mie scarpe nuove da uno che fa sul serio. Questo solo per dire che mentre eravamo al mare mi sono ritagliato 50' di collinare che volevano essere lenti e alla fine son diventati fartlek con finale rabbioso, sulla scalata da Cafaggio, che per la prima volta ho cronometrato. Alla fine 51.40 dall'innesto della strada fino a dove termina lo sterrato di Valle Pitti e tornare. Sono 26.54 a scendere e 24.45 a tornare con appunto 11.18 dallo stop all'innesto, i 2.5k di cronoscalata. Tutto a digiuno e dopo La Notte che Sbucarono i Molari, praticamente insonne. Sto digerendo questo carico senza una piega e anche dopo la 2 giorni di gare non è uscito alcun dolore. Giovedì Mercoledì ci sarebbe il 5000 a Cinisello, che raggiungerla alle ore 19 mi pare un'impresa impossibile.

Etichette: ,

6 Avete commentato:

Anonymous Anonimo ha scritto...

guarda che bello l'angioletto col cappellino

panda

12:41 PM  
Blogger Paolo "Cibulo" ha scritto...

ciao! se non ho capito male il 5000 a Cinisello è Mercoledì, non Giovedì...

12:59 PM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

Ah ahi...il levriero affila gli artigli pure in salita......

"La notte che spuntarono i molari"....
splendido!

Però il levrierino al mare sembra comunque allegro nonostante i dentini....

ciaoo, alla prossima!

1:37 PM  
Blogger Daniele ha scritto...

Anche io vorrei andare a ciliegie, anche se atterreró dal Wisconsin il giorno prima. Au revoir ...

2:39 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Paolo sì hai ragione, è Mercoledì, iscrizione sul posto entro le 19.30, mi han confermato.

Allegro di giorno, ululante di notte.

3:18 PM  
Blogger theyogi ha scritto...

gran bell'img.........

3:38 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage