21km - la distanza

lunedì 19 gennaio 2009 - ore 11:01 AM

Se una Domenica

Se una Domenica (o anche un Sabato), vi trovate nella condizione simile alla mia di ieri (visita a Ikea), potete reagire in diversi modi: maledirvi per aver proposto voi stessi la cosa...ubriacarvi la sera prima che tanto poi Domenica niente corsa...piantare il muso e tirare giù i santi...oppure...
Oppure vestirvi primo strato da corsa e secondo civile, recarvi con il sorriso in quell'angolo di Brianza Svedese, girare tra gli scaffali preparando i piedi con gentili movimenti priocettivi e al momento dell'uscita (mi raccomando senza acquisti per evitare la cosa peggiore - la coda alle casse), noncuranti dell'eventuale pioggia, liberarvi dello strato civile con fare da supereroe e partire salutando con la mano per rientrare a casa lungo il percorso che la mappa da satellite vi ha suggerito.
Ecco; poco meno di 13 km mi hanno riportato sotto la doccia; km che intendevano essere di passaggiata ma, vista la fretta di tornare per pranzo, viste le condizioni climatiche di misto pioggia nebbia e freddo (io che giro in guantini di seta), arrivati alla Martesana ho progressivamente accelerato per non finire congelato, con le gambe bagnate che mantenevano fredda la muscolatura. Gli ultimi km dal campo nomadi a casa non li avevo mai finiti così forte, riservandoli solitamente al defaticamento, ma non vedevo l'ora di rientrare. Ci ho messo 55' per fare 12,53k; pensavo di aver corso molto più veloce, ma forse la prima parte lenta ha condizionato la media.

I vigili di Milano (sentivo per radio) lamentano di non voler più fare servizio in strada di vigilanza agli incroci, perché l'inquinamento da veicoli a motore è troppo elevato e loro ci rimettono in salute.
Tutta la mia solidarietà, ma invece di farsi traino di una protesta contro le condizioni in cui viviamo, si lamentano per la loro pellaccia, e magari a quella dei loro figli che girano la città con i polmoni belli aperti non ci pensano...

http://www.gmap-pedometer.com/?r=2500649

Etichette: ,

8 Avete commentato:

Blogger Panda ha scritto...

dì la verità, che è una cosa bellissima quella che hai fatto, ha un so che di "corsa e poesia" d'altri tempi, (non fosse per il traffico). io queste cose le ho fatte 2-3 volte recentemente e le ho trovate esperienze molto appaganti. mi restituivano un grosso e vero senso di libertà, che quasi quasi ti dici: ma se la macchina non la prendessi proprio mai più?(da questo punto di vista...beati i keniani)"
consiglio caldamente a tutti di provare la cosa alemno una volta.

11:43 AM  
Blogger nicolap ha scritto...

No panda, traffico zero, perché dall'Ikea al centro di Cernusco c'è una ciclabile che parte nel sottopasso tra Ikea e Centro Commerciale (vedi mappa) e termina in pratica sulla ciclabile della Martesana.
Sì mi sono divertito, a parte il freddo, soprattutto all'idea di usare la corsa come mezzo di trasporto.

11:59 AM  
Blogger antherun ha scritto...

Ciao Nicola: certo che la fantasia non ti manca :-) L'ikea è uno di quei posti che "ci devi andare", ma una volta dentro iniziano le crisi di claustrofobia: copiose sudate, affanno ecc. Ti volevo chiedere, dato che mi piacerebbe una volta andare a milano da cassina (di corsa o in bici in primavera), mi hanno sconsigliato il tratto-nomadi. Non l'ho mai fatto...dici che è rischioso? in tal caso ci sono alternative per eliminare quel pezzo? grazie mille (516 in euro) per le info!

12:13 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Nessun rischio passare di lì, anche al buio; il peggio che ti possa capitare è che ci siano i bambini che giocano lì davanti, e di solito ti chiedono QUANTO HAI CORSO; di giorno poi tutti i milanesi che in bc se ne vanno in fuori passano di lì. Piuttosto la ciclabile è bloccata da mesi verso la fine, per i lavori di costruzione di uno svincolo della ferrovia; c'era il cartello fine lavori Luglio 2008 e a Settembre 2008 hanno semplicemente cancellato l'8 finale per metterci un bel 9. Devo fare un post su queste ed altre genialate della ciclabile tratto Milano.

12:22 PM  
Blogger Lo Zio ha scritto...

Il nuovo super-eroe della Marvel. Super-Ikea, il paladino dello scaffale.... ;)

2:00 PM  
Blogger antherun ha scritto...

ok grazie mille! In primavera allora farò un giretto cassina-milano in bici per una sosta al ristorante greco Mykonos :-)

2:05 PM  
Blogger Valerka ha scritto...

ma dai, dall'ikea a casa non ci avevo mai pensato, ma poi la ciclabile dov'è? li c'è la tangenziale! la prossima volta apro meglio gli occhi.

Sugli zingari confermo, nessun probblema e ci passo almeno due volte alla settimana, a parte una volta che mi hanno sputato addosso mentre passavo in bici, che ci vuoi fare... forse odiano i ciclisti
Valerio

3:01 PM  
Blogger GIAN CARLO ha scritto...

Indubbiamente un allenamento originale

4:10 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage