21km - la distanza

lunedì 16 gennaio 2017 - ore 10:23 PM

Grugnodritto

Sono stretto tra l'Imam di Lissone e quello di Carugate, ma sono giovani e poi almeno uno lo passo; quello che mi lascia secco è il mio coscritto che, dobbiamo esserci superati più e più volte durante la tortuosa gara, ai 100m sbuca da dietro con un passo da duecentista e saluta tutti.
Prima è stato essere benaccolti su un campo gara organizzato al meglio, con un gelo tendente al freddo e quindi sopportabile, un sopralluogo sul tracciato, vario come dev'essere, tra prato, terreno agricolo, bosco e parti dure in calcestre.
Calzoncini, nuova sottomaglia 2017 e mi sento di partire deciso per arrivare all'imbuto senza troppe chiusure. Luciano la pensa ancora meglio e quindi per tutto il primo giro sono dietro a inseguirlo, a una decina di metri. Mai visto correre così una campestre. Tommy credo sia dietro di poco, Simone è stato a vista per un po' poi se n'è andato; ancora più avanti, di un bel tocco, Peppe.
Corro bene e i continui cambi di direzione e terreno mi rendono facile il lavoro; soffro sulle misere salitelle, sarà il carico di km o non so, ma vedo che Luciano le supera molto meglio di me. Meno male che ci sono anche discesine. Comunque sia, nel corso del secondo giro mi rimetto davanti io e al terzo ne ho per aumentare un po' e recuperare altre posizioni, cosa non impossibile, al passo che è sì migliorato, rispetto a Cesano, ma non è ancora proprio élite.
Aspetto la boa dalla quale mancano 400m alla fine e poi attacco, recuperando un paio di posizioni fino al momento della foto.
Circa 5400m in 22.17, 4.06 al km; 16/67 di categoria, spiace che il 14° e 15° siano avanti pochi metri. Comunque rialgo al 12° dopo 2 prove e metto dietro alcuni che a Cesano mi erano finiti davanti. Insomma come da programma sono cross da correre bene per raggiungere la forma.

Etichette:

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage