21km - la distanza

martedì 16 dicembre 2014 - ore 10:34 PM

Il muro di Pioltello

Gioivano Pioltello e Seggiano finalmente unite dal tunnel che passerà sotto la Cassanese, ma per ora il cantiere divide tutto in due, con la galleria sì ma anche muraglioni di cemento, e auguri per il lotto di verde che sorgerà sopra il buco, dove già han costruito un grande sfiatatoio con il tetto di tegole, un allegro concentrato di veleni.
Così arrivo tardi, gola ancora in fiamme e poca verve. Mi scaldo con Cristiano dopo 10 anni non più dei nostri (e si poteva aspettare 10 giorni, per uscire da signori), poi via, subito in affanno. Un minuto di gara e Lorenzo è già scappato, procedo del passo che sento di poter tenere. Primo passaggio sull'altura, che stavolta si fa in senso contrario e per 3 volte: la discesa è un muro, dove mi butto ma tanto vale, visto che al fondo tocca fare dietro front. Il cantiere della bretella che tiene i calzoni del raccordo BreBeMi sì è mangiato più di metà del vecchio percorso, si gira intorno il centro sportivo o poco più.
Secondo giro anche peggio, mi sveglio alla fine del terzo quando Maurizio mi raggiunge e per orgoglio corro bene gli ultimi 800cm, scalando la collinotta, buttandomi in discesa e recuperando qualche posizione delle tante perse, tra cui Gianluca che poi però si libera facilmente di me.
Esce 27.36 su circa 6.2k, misero 18/37 di categoria.
Appena tagliato il traguardo Laura mi mette in mano una bottiglia di buon rosso, come terzo di società. Da oggi si fanno premiazioni a sorpresa: stavolta il terzo uomo e la terza donna, la prossima volta chissà.
Il mio cross più innocuo di sempre, a oltre 40" da un Vanetti sugli scudi; ma ora queste servono come allenamento, niente più.

Etichette:

2 Avete commentato:

Blogger Daniele ha scritto...

i cross, gia': fondamentali per le mezze di primavera

11:37 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

Nicola, ora le vacanze e a treviglio di rivedrò da dietro.
Lorenzo V.

6:48 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage