21km - la distanza

martedì 17 dicembre 2013 - ore 6:39 PM

Gasella

In testa e coda le due emozioni più forti.
Uno.
Il riscaldamento lungo verso la campagna a scoprire che dopo i capannoni e le ciminiere c'è un corso d'acqua e risalendolo sgorga un fontanile abbestia, con il sole che rompe la nebbiolina. Ci ripasso poco dopo con Simone che mi obbliga  a una seconda parte preparatoria più veloce del solito.
E paga. Al via scatto veloce e tengo bene fino al fosso, novità di quest'anno: profondo due metri e stretto ma non tanto da saltarlo a piè pari. Al primo giro mi metto nell'idea di scenderlo fino a metà e poi saltare, ma è talmente in piedi che mi spiattello contro la parete e lo rislago a gattoni perdendo però giusto qualche secondo. Lorenzo è dietro ma credo vicino (non mi volto mai); Simone mi ha passato poco prima del fosso e Christian lo sento alle spalle. Finiamo il primo giro con la solita salita e si riparte. La corsa oggi è più fluida, il fango giusto. Niente di fenomenale ma almeno corro. Christian mi passa e per un po' gli sto dietro, ma poi prende qualche metro e va via, complice un altro atleta che si mette in mezzo e mi fa perdere il riferimento. All'ultimo km ho davanti 50m il suo gruppetto di 3; cambio passo quel che riesco, ma dopo la discesa sono ancora a una ventina di metri dall'ultimo. La volata c'è, è tornata; sul prato spingo e accellero, anche se prenderlo è oramai impossibile.
Due.
Mentre aumento la voce del Fondatore che grida sei una gasella! Quello davanti non lo prendo ma arrivo dietro appena di un secondo, solo che è coscritto e quindi anche oggi almeno un punticino perso tra le dita. Riesco comunque a dimezzare lo svantaggio da Simone, rispetto a Castiglione; Lorenzo una quarantina di secondi dietro.
In 25.36 su 6300m sono 6° di categoria su 21 della mia prova; nella generale risalgo al 14°; dietro il vuoto, un po' il segno di questa edizione, ultimo della prima fila.
Facendo a modo magari in fondo ai 10 si entra, oltre no.

Etichette:

3 Avete commentato:

Blogger LO ZIO ha scritto...

Bello il fosso...bello....già me l'hai detto via mail, ma letto così l'è ancora più bello!!

10:08 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

certo che l'idea di saltare il fosso è proprio carina; cmq con un minimo più di allenamento eri quarto senza difficoltà.
domani parto, si va a sciare, ti faccio gli auguri in attesa di rivederti al Campaccio (dove sarà durissima tenere i 40" di distacco)

9:12 PM  
Blogger Pimpe ha scritto...

de' facciam la gara io e te per chi e' piu' magro.. ?

9:34 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage