21km - la distanza

giovedì 1 agosto 2013 - ore 4:08 PM

La diaria #dieci

Un'ora verso il Lambro, poi in fondo fino alla Moschea di Via Padova e rientrando lungo la linea di superificie della verde, praticamente tutta Via Palmanova di corsa, che lunga è lunga.
Fa un caldo mortale. Asfalto, sempre asfalto, la terra sepolta da questa colata nera, residuo del petrolio, da qualche parte bisogna pur metterlo.

Per ossidazione all'aria e prolungata esposizione agli agenti atmosferici (sbalzi termici, ecc.) il bitume subisce un invecchiamento con decadimento delle sue proprietà. Questo processo consiste essenzialmente in una ossidazione dei componenti oleosi e delle resine asfaltiche; si ha così un aumento del tenore di asfalteni ed il bitume indurisce, perdendo elasticità.

L'agonia condotto al passo di 5/km ma anche più termina dopo 60'.
Gambe più affaticate che il giorno prima.
La buona notizia è l'abbattimento (spero definitivo) del dannato benzinaio di Via Rombon, piantato davanti alla villa settecentesca, in barba a qualsiasi sovraintendimento.

Etichette:

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage