21km - la distanza

lunedì 11 febbraio 2013 - ore 7:07 PM

Nel Paese dei Capasso

Quest'anno su 5 prove se ne riuscivano a correre 2, delle quali una l'ho pure saltata. Per il resto troppo fango, troppa neve, stavolta troppe curve in una striminzita riserva, limitata da cancellate del prato dello Stadio di Atletica inviso agli adepti di Loosy, all'interno del quale erano ammessi solo gli atleti, guardi per sostenere i suoi compagni può andare in tribuna. Niente di drammatico o di personale, ma disfide pericolosamente vicine alle corse nolimitz.
Alla fine il cross è l'umanità che ne trasuda, vento gelato permettendo, abbigliamento sbarazzino sbagliante; le due parole con l'Oste Capasso prima della partenza, più longevo del Papa, sempre più eroico nella sua sfida per fermare le nostre azioni, un fraterno abbraccio.
Dopo 200m son già di legno, tengo per i 3 giri subendo sorpassi da Remo e Stefano. Perdo qualche metro ma al secondo giro rimetto dietro Stefano, che ci tenevo, quello che finirà 4° nella generale. Remo scappa una ventina di metri, nel finale sbaglio strada intorno a un copritombino e perdo lo slancio, semmai ne avessi, per riprenderlo del tutto. D'altronde son congelato e mezzo morto, sorrido accelerando e gli finisco dietro 3 secondi.
In 23.53 dei 6.2k sono 15° della serie, 13° di categoria e 12° nella Generale Finale.
Vediamo se almeno il 3 Marzo agli Italiani di Monza si riesce a correre divertendosi, come solo a Castiglione d'Adda quest'anno.

Etichette:

5 Avete commentato:

Blogger Daniele ha scritto...

0 commenti, e' una gara che non ha divertito nemmeno i tuoi tifosi ...

1:48 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Rilascerò presto un editoriale sull'evoluzione del blog come distorta forma di condivisione e socializzazione e sulla sua decadenza ormai evidente.

1:57 PM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

Triste, ma vero.

Per me è Faccebucchì che li ha accoppati.

Nei blog chi ha da raccontare scrive.

In Faccebucchì anche chi non ha niente da raccontare scrive.

E così tutti scrivono, ma nessun più legge.

Una prece

8:42 AM  
Blogger nicolap ha scritto...

Ma infatti il successo dei blog (in Italia) è stato che sono stati confusi con MI PIACE e per un po' han tirato avanti così. Se proprio preferisco avere più visite che commenti, se penso che quanto scrivo possa rappresentare un momento di piacevole lettura.
Grande!
Avanti così!
Sei fortissimo!
Bello il tuo post e sai che anch'io ieri ho fatto 16x400 recupero 2' e ho una nuova fidanzata però la precedente era più disponibile insomma ti scrivo un post ma lo confondo con un commento così MI PIACE.

10:06 AM  
Blogger Daniele ha scritto...

Si, alcuni tuoi "pezzi" sono deturpati dai commenti, altri ne trovano invece la degna continuazione. Se hai mai sfogliato un blog categoria cucina va decisamente peggio.

6:05 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage