21km - la distanza

giovedì 9 febbraio 2012 - ore 10:36 AM

Quaquaraquà

Il Comune di Parigi ha appena varato infatti un decreto che autorizza i ciclisti a passare impunemente con il rosso. Il provvedimento è frutto di una mobilitazione popolare e viene motivato non solo con la volontà di privilegiare e incentivare l’utilizzo della bici in città, ma anche con la convinzione che si tratta di una norma in grado di ridurre il numero di incidenti.

fonte repubblica.it

Ma sono i pedoni veramente che non la smettono di gridare le loro false verità ogni volta che infrango il codice della strada con delicatezza; tipo ieri sera, donne che attraversano a meno di 150m dalle strisce pedonali e se la prendono con me che sono contromano a 6/km (per farmi capire da voi), oppure altri pedoni che si lamentano perché non gli do la precedenza anche se sono già a 1 metro dalle strisce, e si lamentano con il tono drammatico di chi ha appena rischiato la vita.
Ci son state ste campagne nei giornali nazionalpopolari sui ciclisti cattivi che sì è vero che ne muoiono 200 l'anno però sono così insensibili alle regole e così pericolosi per i poveri pedoni (che magari hanno appena lasciato il suv in doppia fila).
Ma quanti incidenti hanno causato le bc? Quanti feriti? Quante vittime?
Avete paura di affrontare la gente che guida i bolidi eh? Fan paura vero? Meglio prendersela con uno sfigato in bicicletta.

Etichette:

2 Avete commentato:

Blogger federico vecchiarelli ha scritto...

la soluzione: andare sempre in strada e mai sul marciapiede, siamo sicuri di morire ma vuoi mettere quanto siamo + simpatici?
cmq in vita mia ho schivato più suv che ciclisti...

12:42 PM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

..."...Avete paura di affrontare la gente che guida i bolidi eh....".... e con questo hai detto tutto

1:00 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage