21km - la distanza

lunedì 13 giugno 2011 - ore 12:10 PM

Pensieri lenti

D'accordo settimana scorso ho corso veramente a cazzo.
Tre giorni di fila con la ciliegina del Venerdì, con quella serie di balzi + 200 + 400 quando era ora di rientare negli spogliatoi. Troppa voglia di fare. Sabato ho le gambe di legno. Domenica mi alzo presto e sgattaiolo fuori per farmi un lento, l'unica cosa ammissibile. Stufo dei soliti scenari prendo l'auto e mi spingo fino a Cascina Burrona per riassaggiare un po' di Martesana, perfetta in una mattinata fresca di sole. La buona notizia è che riesco a correre, un po' macchinoso ma riesco a correre, a ingranare. Risalgo il canale per mezz'ora e poi rientro sull'altro lato, quello del bel parco di Cernusco con la vecchia piattaforma per i tuffi. Passo da 5.10 che all'arrivo è 4.50, per 59.22 totali, quasi senza sudare. Passo da asfalto a sterrato ed è tutto un altro piacere, ma si sa.
Oggi va meglio, quasi bene; anche i garretti ultimamente sembrano in via di guarigione.
Domani decido se andare a Garbagnate a fare il 3000.
Sabato sera presente all'Arengario di Monza per la partenza di Runner Blade.

Mi son vendicato del jazzing festival appiccicando sul cartellone l'adesivo NO NUKES, per gli elettori dell'ultim'ora. Ma perché l'han chiamato così, sto festival, che suonan tutto tranne quello? E perché i cani non li fate cagare dentro la strada invece che sul marciapiede eh? Non ci avete mai pensato?

Etichette:

4 Avete commentato:

Blogger GIAN CARLO ha scritto...

Io di Jazz avro' solo quelle gialle ai piedi ...spero suonino fino in quota.
Sarà un piacere conoscerti.
PS
Ad ora il quorum sembra raggiunto... incrociamo le dita.

1:16 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

ma perchè farli cagare in mezzo alla strada? certo meglio lì che davanti (e dico proprio davanti eh, che se esci senza giuardare la becchi di sicuro) al portone di casa (le case sono sempre altrui, guarda caso 'sti stronzi di padroni!).
Bisogna semplicemente raccoglierla, o portare i cani nei parchi a loro dedicati. A Monza ogni quartiere ne ha uno, qualcuno ha dentro pure i giochi per tenerli in forma

te ne racconto una bella: sul muro in prossimità del punto del marciapiedi su cui era solito cagare il solito cane un giorno un genio ha affisso un foglio con su scritto "stronzo non sei tu che giaci maleodorante al suolo, nè il cane che ti ha prodotto, no, lo stronzo sei tu, caro padrone del cane"

panda

2:23 PM  
Blogger Micio1970 ha scritto...

Bene: ci vedremo sabato sera e potrò ricambiare la bottiglietta (graditissima) che mi hai dato qualche settimana fa a Milano

10:40 PM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

COme non citare quindi:

http://www.angolotesti.it/E/testi_canzoni_elio_e_le_storie_tese_103/testo_canzone_cani_e_padroni_di_cani_5598.html

11:52 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage