21km - la distanza

domenica 26 giugno 2011 - ore 4:28 PM

Bel fresco

Dopo 3 notti mezze insonni e ultime avvisaglie di possibile morbillo scoppiato nel giorno del 3° compleanno, mi avvio per darmi una scossa sulle vie di Città Studi che portano al Parco Forlanini.
Va fatto prima del gran caldo, ma per ora è una fresca mattinata con cielo splendente. Giro un po' i prati secchi intorno al Bosco dei Faggi dove è ricordato tra le vittime di Linate anche un caro zio di Maria e poi, per proseguire il Giorno del Ricordo, pennello anche il laghetto a fianco del Saini, antica meta preferita domenicale di mia madre, con quei bei salici piangenti.
Corro la bellezza di 64' rientrando per l'Ortica, con passo più svelto di quanto pensassi e piedi forti come mai quest'anno. I garretti rischiano in una curva su prato, ma stanno riprendendo forza e finalmente potrò cominciare a spingere con ben due caviglie, invece che con solo una.

Grandissimo Monetti che segue la gara delle doppiate dei 10k femminili ai campionati Italiani con trasporto e foga, credendolo in testa a giocarsi il titolo, vedendo poi la Ejjaffini superarle a passo doppio ai 300 finali, con grande clamore per questo miracoloso sorpasso. Non ha la forza poi di confessare l'errore quando le 2 superate proseguono per un altro giro, scegliendo con democristiano mestiere di glissare e tornare a dedicarsi ai mortiferi salti di èndriuàu.

Etichette:

1 Avete commentato:

Blogger GIAN CARLO ha scritto...

Sparare su Monetti....

7:16 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage