21km - la distanza

martedì 12 aprile 2011 - ore 12:04 PM

Come tanti gelati al sole

Sabato pomeriggio hanno già transennato l'arrivo di Piazza Castello, tanto che si formano code per accedere agli stretti passaggi lasciati liberi e muoversi tra Piazza Cairoli, la residenza sforzesca e il Parco Sempione. Porto un po' troppo a lungo il Nenne sulle spalle. A sera il garretto incriminato mi informa che correre gli risulta meno impegnativo.
Allora la Domenica mattina, svegliato dalla zanzara troia, esco anzitempo alle 7 direzione Parco Lambro in canotta leggerissima. Sembra Luglio. Qualche giovane filippino e io, a scendere e salire per i viottoli intorno alla montagnetta. Corro 8 giri da 750, quelli meno aspri, con passo che da 4.40 arriva senza forzare a 4.25; sommati ad andata e ritorno mi fermo dopo 53' e una dozzina di km, che ormai son le 8. Cinque allunghi nella via addormentata, poi doccia e colazione veloci. Si riparte in bc verso la mia postazione, in Darsena; una mezz'oretta tranquilla sui pedali, durante la quale riesco anche a incrociare un amico di servizio e accordarmi per cedergli il pettorale della Sarnico-Lovere. Saranno 4 ore dure, sotto al sole impietoso del km 34, lo stesso che riduce i maratoneti a fazzoletti bagnati e trasparenti. Quello che fa più impressione è l'amico Bernardini, sguardo da cane braccato che non sa dove andare. Poi sbuca Kikko, enorme, in mezzo ai Caselli del Dazio di Porta Ticinese. Sono pronto con la bottiglia: è lucidissimo e tranquillo, in tempo ad afferrarla e a stringermi la mano senza rallentare. I palloncini delle 3 ore sono avanti un minutino, ma avrà modo ed energie per raggiungerli e superarli, correndo gli ultimi 10 km in progressione, credo unico o quasi tra i 5000 atleti partenti. Buoni 5' prima di veder passare Micio, ormai tranquillo a velocità di crociera. L'ultima ora di assistenza è all'incrocio pedonale tra Viale Gorizia e l'Alzaia del Naviglio Pavese: un inferno di sciure reduci dal Mercato dei Fiori e una buona metà percentuale di pedoni tra il distratto e l'arrogante. Siamo in compagnia di alcuni anziani in divisa d'ordinanza sotto il solleone, insospettabilmente carichi di ironia. Gran giornata di riconciliazione con i corpi armati, grazie anche al Vigile che alla mia segnalazione di un'auto del CD che intralcia il percorso in zona rimozione forzata, mi risponde c'abbiamo il presidente del consiglio che fa il cazzo che gli pare figuriamoci questi*. Ci prendiamo persino gli insulti di un podista lento, che ci accusa dei peggiori crimini e di non saper fare il nostro lavoro. Un gelato mi salva la vita.
Comunque leggo di atleti tutto sommato più soddisfatti rispetto alle passate edizioni, ma non lasciatevi ingannare: son sempre 42km in mezzo alle auto. Una follia dagli sponsor importanti, ripagabile solo da imprese come quella in foto. Una città difesa ormai solo da qualche comitato di quartiere e dalla pioggia, senza la quale non solo la Zona Navigli, ma ormai tutto il centro storico, puzzano di piscio umano e animale, oltre che di polveri e gas.

* apprendo da lui che le auto dei CD godono di immunità, non possono essere sanzionate dai Vigili e quindi il rispetto delle regole comuni è lasciato al loro buoncuore.

Etichette:

14 Avete commentato:

Blogger Pimpe ha scritto...

chi e' quell magico in canotta gialla ?? :-))))))
e ce l'ha fatta ..! sara' un calippo!!

12:32 PM  
Blogger Pimpe ha scritto...

p.s. gli ultimi che avevano dato una immagine cosi' malinconicamente reale di Milano son stati Dario Fo e Celentano... ;-) grande Nick

12:36 PM  
Blogger Patty ha scritto...

grande il mio amico kikko ..... ha le braccia più lunghe delle gambe ihihih

5:07 PM  
Blogger Kikko ha scritto...

Nicola,ora oltre che per la magica bottiglia ti devo ringraziare anche per lo splendido post dedicato in parte anche alla mia gara che come dici tu ripaga la follia degli sponsor.
Credo sia più facile dire che è stata una bella gara dopo aver fatto il risultato sperato ma in realtà ti dico che anche fossi crollato mi sarebbe piaciuta lo stesso...io a Milano ho corso diverse gare e non ho mai trovato questa partecipazione da parte del pubblico...dimostrazione che nonostante tutto...si-può-fare!!
Grazie ancora Nicola spero di vederti presto magari all'Arena per un 400m insieme.
Ciao caro.

@Patty
sono come un bradipo:-))

5:18 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

Nicola un 400???

Pandasorpreso

5:26 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Panda hai l'alert che quando uno scrive 400 ti avverte?
Intende ripetute, dai.

Comunque per chi vuole Giovedì 21 c'è il 1000 al Giuriati, ore 12.30. One shot.

5:38 PM  
Blogger Pimpe ha scritto...

giovedi' 21??
eh ma non posso legnare il Lucky....

7:13 PM  
Blogger Lucky73 ha scritto...

ci sono anche io, per il 400 :-)))) eh eh li mi basta poco allenamento per battere Pimpe! eh eh ...

Per il 1.000 se ne riparla a luglio o settembre!

P.S. Ma Kikko lo sai che Nicola non è un 400ista???????????? :-)) troppo sole domenica eh eh

7:43 PM  
Blogger Oliver ha scritto...

La definizione della mia cara Milano, che ormai vivo solo da pendolare, è perfetta. E la foto di Kikko fantastica!!

7:51 PM  
Blogger Daniele ha scritto...

Quel vigile ha i giorni contati.
PS: Sig. Bardo, me la corregge in Sarnico-Lovere? (pago in nero, come oramai si usa)

8:01 PM  
Blogger GIAN CARLO ha scritto...

Grande Gigante Kikko, ora so che quel giorno che recuperai la canotta che aveva vinto a Roma e gliela spedii feci cosa buona e giusta ...quell'omone è grande anche di cuore !

9:12 PM  
Blogger Pimpe ha scritto...

@lucky: mi spiace facciamo il mille :-)))))

9:23 PM  
Blogger Micio1970 ha scritto...

Grazie per la bottiglia,
grazie per la sorpresa ...
Francamente (sarà perchè cerco di vedere il bicchiere mezzo pieno) non sono così negativo sul giudizio su Milano e sulla sua Maratona.

Gli sponsor ci sono ma sono ovunque.
Le brutture di Milano sono ormai "globalizzate"
Ho visto rinnovato entusiasmo non di elitè attorno al fenomeno corsa (non maratona).
Ho colto momenti di genuini entusiasmo e commozione in molti angoli "anonimi della corsa" tali da ripagare la mia gara "da crocera" che ha visto una canotta gialla sopra tutti ...

10:45 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Figuriamoci.
Ognuno ha il diritto di trovarci i lati positivi; io stesso sono tornato a casa pago della mattinata.
Però oltre al cuore vanno fatte anche valutazioni a freddo, come quelle che potete leggere su podisti.net, in gran parte obiettive, per come la vedo io.

11:10 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage