21km - la distanza

martedì 30 novembre 2010 - ore 10:36 AM

Fanghi altro che Tecar

[10.28.07] nicolap scrive: mezz'ora di fanghi
[10.28.12] nicolap scrive: con torsioni di ogni tipo
[10.28.20] panda scrive: dove?
[10.28.22] nicolap scrive: sparito ogni dolore
[10.28.26] panda scrive: a palazzolo? :D
[10.28.28] nicolap scrive: fanghi di palazzolo
[10.28.31] nicolap scrive: sì
[10.28.37] nicolap scrive: non so cosa pensare
[10.28.43] panda scrive: ma dici davvero o è una battuta?
[10.28.43] nicolap scrive: ieri mattina aspettavo il dolore
[10.28.45] nicolap scrive: e niente
[10.28.52] nicolap scrive: arriverà domani mi son detto
[10.28.56] nicolap scrive: ma oggi niente
[10.29.06] nicolap scrive: non ci ho ancora corso
[10.29.14] nicolap scrive: non dico di essere stato miracolato
[10.29.24] panda scrive: i fanghi...incredibile!
[10.29.25] nicolap scrive: ma sto sicuramente meglio di prima
[10.29.34] nicolap scrive: e considera che c'era un pezzo
[10.29.38] panda scrive: anche la moglie dello zio fa impacchi e intrugli con l'argilla
[10.29.39] nicolap scrive: con la strada asfaltata a fianco
[10.29.40] nicolap scrive: 50m
[10.29.43] panda scrive: me li aveva consigliati
[10.29.45] nicolap scrive: e lì uscivo a correre
[10.29.51] nicolap scrive: con i chiodi (blush)
[10.30.00] panda scrive: io li ho comprati e anche a me sembravano aver funzionato
[10.30.28] panda scrive: i chiodi sull'asfalto?
[10.30.31] nicolap scrive: sì...
[10.30.33] panda scrive: tu sei un pazzo
[10.30.45] nicolap scrive: ma c'era un po' di fanghino
[10.30.49] nicolap scrive: anche sull'asfalto
[10.30.56] nicolap scrive: nu poc'
[10.30.56] panda scrive: :D

50 punti avevo promesso e 50 punti sono stati, 46° di categoria su 95, in 28.23.
Il percorso era nuovo, visto che su quello vecchio son ormai schierate le villette.
Partenza un po' indegna per quanto è stretta (l'unica regola del cross è avere i primi 200m larghi, poi si può anche andare a correre su merda e sassi), ma immagino fosse la migliore possibile; tengo posizioni decenti, credo intorno al 30° per i primi 5', poi quando ci si addentra nel fango infinito cambio secco passo ricordandomi che c'è solo la pelle da riportare a casa.
In pochissimi tratti si riusciva a correre, il resto era sprofondare sperando di riveder la scarpa e stando attento a ogni passo a non mandare in vacca caviglia e tendine. Nel secondo giro ho anche camminato qualche metro, per poi riprendere, in onore della Società, rifarmi sotto con un compagno che al Montestella mi aveva preceduto di poco e che stavolta ho considerato unico piccolo obiettivo; l'ultimo km l'ho staccato di una ventina di secondi, vorrà pur dire che ho allungato un po', anche se quelli davanti non li ho avvicinati, impegnati anche loro finalmente a fare quello per cui eravamo venuti: correre.
L'assenza di alcuni gruppi mi ha fatto mancare buona parte dei miei, per cui dalle classifiche non traggo troppe informazioni, se non che alla prossima comincerò a recuperare qualche posticino, stessa storia dello scorso anno.
A casa ho riportato anche una bella zucca cresciuta tra quei fanghi miracolosi.
Il nenne non vede l'ora che arrivi la seconda tappa, per metterci ancora ad avvitare i chiodini sulle scarpe blu.

Etichette:

5 Avete commentato:

Blogger GIAN CARLO ha scritto...

La Gelmini farà i fanghi o la tecar ?

2:51 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

la prima e seconda tappa lo fai giocare coi chiodini. la terza con la dinamite e la quarta col bazooka?

oh! occhio che non si faccia male il nenne!

Panda

3:48 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto...

Asfalto.

Il padre di ogni male

(Anonimo Albesino. Anzi no. Cassanese)

9:55 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

farà l'opus, la gelmini, o qualcosa del genere, o magari è una spia russa.

10:27 PM  
Blogger Daniele ha scritto...

polpaccio dolente dopo bastonate fiorentine. argilla + cellphane. migliorato. oggi ripresa corsa. speriamo. STOP

10:51 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage