21km - la distanza

venerdì 22 ottobre 2010 - ore 11:53 AM

Ho fatto proprio un bel disegno

Un po' di giri contromano in ottava corsia per scaldarmi (oh lo fanno in tanti eh, è consentito dal codice non scritto del Campo).
Poi cambio scarpette, indosso le A1 e prendo con calma a girare in 7a sprintando (si fa per dire) sul rettilineo e corricchiando in curva, per evitare la centrifuga ai garretti convalescenti. Saranno in totale circa 15', interrotti verso il finale dalla mia protesta ufficiale contro gli allenatori, quando mi trovo nelle corsie esterne a dovermi confrontare con la situazione raffigurata in grafica. L'allenatrice della dozzina di apprendisti che si stanno dando alla corda occupando 4 corsie (più casuali frustate negli spazi limitrofi) mi dice ti avevo visto ti ho lasciato l'ottava, ma signorilmente le faccio notare che in ottava, zona traguardo, c'è il solito accampamento (stretching, chiacchiere...) degli assoluti. Una sera mi porto 10 amici e provo a comportarmi come loro, voglio ben vedere cosa succede. Ma la corda collegiale non è che si può fare in una delle due zone di partenza, o nello slargo della pedana dei lanci? Immagino di no, perché ormai è come quando vai in piscina che di 8 corsie 7 sono destinate ai corsi, perché il Campo è il Campus CUS, sempre di più. Mi consola che almeno ho ricevuto finalmente la mia copia della tessera, dal più sorridente degli omini cusse.
Domenica onestamente vedrò che fare, la A1 certo non hanno aiutato a risolvere, ma me ne assumo tranquillamente la responsabilità.
Tra un po' vado a vedere il dito di Cattelan, che dovrebbe essere l'ultimo giorno; tanto per.

Etichette:

7 Avete commentato:

Blogger GIAN CARLO ha scritto...

Compra la pista.
La domenica mattina quando un gruppo di indiani occupa il campo polo di Villa Pamphili per il cricket qualcuno sconfina nel mio pezzo "privato" ...e Maroni che fa ???

3:36 PM  
Blogger antherun ha scritto...

potresti sempre zigzagare: magari inventi una nuova specialità ;-))

9:22 PM  
Blogger Pimpe ha scritto...

adesso ho capito cosa voleva dire restare alla corda...
:-)))

9:29 PM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

Bella la grafica
:-)

Io Nic, ho dovuto gettare la spugna. 38.5 costante oggi. E domani non si gareggia. E' la prima volta che faccio saltare una staffetta per causa mia, ma proprio non è cosa.
Ma mi scoccia.....

Le volte che vado in pista ad erba io invece non ci son sti problemi. Siam sempre io, me stesso e me....che però è un po' uggioso.....

Ciao

3:29 PM  
Anonymous Andrea ha scritto...

Mi hai fatto troppo ridere... capita spesso anche a me di vedere quelli che:
- fanno gli addominali a terra tra la 6^ e la 7^ corsia
- saltano la corda
- parlano del + e del -
Mi son sempre chiesto perché non vanno negli spazi vuoti a bordo pista piuttosto che sulla corsia del salto con l'asta. boh. Mistero... potrebbe per essere un'ideona per la trasmissione di Ruggeri :-)

6:48 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Andrea, stiamo parlando della stessa pista o di un'abitudine diffusa anche altrove...?

10:00 AM  
Anonymous Andrea ha scritto...

Parlo del campo Giuriati. Mi capita di correrci in pausa pranzo. Ciao.

1:57 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage