21km - la distanza

domenica 13 settembre 2009 - ore 11:45 PM

Un po' di nostalgia

Eh sì perché ripetute lunghe al Lambro sono roba da anni fa; poi nello specifico corse tra le 21.20 e le 22.00, visto che prima il weekend ha reclamato altre prestazioni. Arrivo abbastanza carico ma anche piuttosto stanco sul percorso da 2466m che però segna anche il 2.5k. Non c'è in giro nessuno, proprio nessuno, è tutto per me, che devo riabituare gambe e caviglie a questi lavori. Prima prova in 9.31, recupero 2.15 camminando e riparto: ancora 9.31. A questo punto nel recupero vedo che dopo soli 90" le pulsazioni sono già scese a 108, che mi sembra un bel segnale. Ultima prova con partenza un po' più gagliarda e crono finale in linea, 9.29, pulsazioni manuali a 168.
I vecchi profumi di Dixan del Lambro non è proprio che mi manchino, ma rimandano alle lunghe serate passate lì a preparare le gare delle annate 2005-7, quele dei grandi miglioramenti. Ricorricchio a casa, con tempo finale sulle gambe di circa 75'. Mancano solo 4 settimane alla Corripavia; non ci sarà bisogno di scaricare semplicemente perché non ho avuto e non avrò tempo di caricare... però sembra che la condizione lentamente arrivi. Saranno i medii delle prossime 3 settimane a dirmi a cosa posso puntare come stradaiuolo.

Etichette: ,

7 Avete commentato:

Blogger GIAN CARLO ha scritto...

L'appetito verrà mangiando

8:46 AM  
Blogger Lucky73 ha scritto...

Bella Nicola! Il recupero camminando vero non attivo?

Anche Paolo si allena sempre li ed è in forte ascesa.....

Un ragazzo molto promettente...ora gli passo l'indirizzo del tuo blog dicendogli che se vede un "vecchio" volpone aggirarsi per il parco quello sei tu :-)))

http://running4passion.blogspot.com/

11:47 AM  
Blogger nicolap ha scritto...

Sì camminando
preferisco magari correre un po' più forte, e recuperare poco, ma camminando, mi passa meglio a livello mentale; tanto per la sofferenza protratta c'è il medio, o i DORINI :-)
Parco Lambro comunque ci vado solo in casi eccezionali ormai, ma scriverò a Paolo.

12:09 PM  
Blogger Lucky73 ha scritto...

Io fatico tantissimo a fare il recupero attivo ...deve essere mentale ....

tipo non so 8x1000 recupero 2.30 minuti a fondo lento 5 al km ...per me è durissima....ma forse perchè non ho mai fatto medi (anzi uno solo)

1:44 PM  
Blogger Paolo ha scritto...

Ciao Nicola! Sono il Paolo di cui si parlava prima...vero, il parco Lambro ha conquistato anche me..ormai è 1 anno che lo frequento e a parte il forte odore di saponi che si sente costeggiando il fiume, il parco mantiene il suo fascino. L'inverno si avvicina e i nuovi colori disegnano le colline e i prati...

Venerdì sera poi è stato uno spettacolo...ora del tramonto, temporale sullo sfondo e cielo plumbeo, carico di pioggia. Il vento sferzava sugli alberi facendo piovere le foglie come un acquazzone...un'atmosfera davvero unica!

Io solitamente corro verso le 19:00/19:30. Nel caso...ci si beccherà ;) CIAO!

2:32 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

Paolo, io ci andavo 2 volte a settimana quando abitavo lì vicino, ora sono un po' più da pista; comunque se vuoi un bel giro allenante da un km dovresti stare sull'altro lato del fiume, a fare l'OTTO; se una sera vado ti contatto.

4:01 PM  
Blogger Furio ha scritto...

@Nicolap e Lucky
Siete dei pistaioli pippaioli, per quello soffrite il recupero attivo!
Scherzo dai, comunque pur non essendo pistaiolo, io il recupero lo preferisco passivo, (o attivo, ma assolutamente non in souplesse).

Forza Nicola!

9:30 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage