21km - la distanza

lunedì 15 settembre 2008 - ore 10:22 AM

Supplemento della Domenica

Sabato sera nutrivo ancora idea di partire presto e buttarmi nella Straberot, per rivedere un po' di compagni del gruppo, rinverdire una corsa di paese che ho bucato negli ultimi anni e infine per correre un medio di 12km svagando la testa.
Invece ho nutrito Emilio, Domenica mattina, che pioveva e pioveva, pioveva e avevo sonno e voglia di stare con lui e Maria, e non coglievo il senso di salire in macchina alle 7.
Al pomeriggio ho finalmente messo il naso fuori casa, e con cappellino verde ci siamo diretti al vicino Cargo in Baby Bjorn, solo per scoprire un affollamento esagerato e un clima interno già riscaldato (posso denunciarli al Comune?) e fastidiosissimo, per noi che ci eravamo organizzati per i 16 gradi di ieri; come sempre negli ultimi anni il nemico passa dall'aria condizionata al riscaldamento nell'arco di un paio di giorni.
A sera, dopo l'ultimo milkshake, mi prendo un'ora giusta giusta e scappo fuori di corsa, per rinnovare l'aria di polmoni e qualche cellula spero quelle giuste. L'idea è di arrivare al Lambro (9 minuti di riscaldamento) e poi fare 4 giri, il 10k, a 4/km, quello che in teoria dovrebbe essere un medio. Aria fresca, canotta della NAZIONALE, un galletto sulla via.
Primo giro in 10.11, per non esagerare, e quindi toccherà trasformare in un progressivo, che non va nemmeno male, come alternativa.
Secondo giro in 10.03, e fatica mentale per rilassarmi e combattere la noia di essere alle 8.30 di sera nel parco, solo soletto o quasi; e poi pim pum pam l'asfalto lo sopporto sempre meno, meno male che fa fresco.
Terzo giro finalmente 9.58, anche se credevo meglio; insomma toccherà cambiare passo per stare sotto i 40'.
Quarto giro divertente, con un po' di mal di piedi e la sensazione di non stare correndo propriamente un medio, vista la condizione attuale*; ma almeno entro nella quarta dimensione, quella in cui si stacca davvero e si corre senza pensare troppo, chiudendo in 9.43.
Totale di 39.55 con pulsazioni in chiusura a circa 160, calcolate alla vecchia maniera. Insomma ci sono ancora, anche se oggi andrei a comperarmi mazza e piccone per levare asfalto di qua e di là; arrivo persino ad apprezzare la moquette dell'ufficio.

Notiziona del giorno è che il già segnalato Bernard Dematteis ora è famoso, o meglio, è proprio forte: ha preso il 4° posto ai Mondiali di Corsa in Montagna.

*poca corsa ma soprattutto sonno, sonno, zzzzzzzzzzzzzzzzz

Etichette:

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage