21km - la distanza

giovedì 6 aprile 2006 - ore 3:28 PM

Stra-cco

Stracco stracco, dal 15° km ho capito che la verve stava finendo; pagavo il passaggio al 4° in 15.52, troppo; al 15 ero ancora abbastanza in linea per scendere sotto 1.25, con 1.00.33, ma avrei dovuto mantenere quel passo che stava diventando impossibile. Comincia il dolorino fegato/cistifellea/etc: massaggio un po' la parte e la cosa migliora, ma calo di 15" secchi al km, per un paio di tiri, quindi addio personale.
Mi ciuccio il secondo gel, provo a rilassarmi; al 17° comincio a sentire le voci, ma sono 2 bici con gli amici, e intanto comincio a riavvicinare qualcuno che avevo lasciato scappare, si ricomincia. Un saluto ai nonni, alla chiesa di Piazza Wagner, e si riparte sul serio, cosa sono, nemmeno 3 km. Dal 19° dimentico tutti i calcoli, mi servono 2 km molto veloci per tornare sotto al personale, e comincio a sorpassare senza calcoli, rischiando di saltare; però tengo, tengo e altre voci mi sostengono, vedo il 20° e allungo ancora; sono dentro al parco, è andata, una voce mitica, la stessa della bici di Corso Washington, mi grida "Come al Parco Lambro, dai, come la curva del Parco e ci sei". Vedo l'Arena, ma non sembro trovare l'entrata, annaspo, la vedo e sono dentro, attento a non cadere; un'altra voce che mi grida di sorpassare ed eseguo, uno, due sorpassi sul tartan e finisce.
1.25.29, ce l'ho fatta per 11", 4.13 per fare gli ultimi 1097 metri.

Etichette:

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage