21km - la distanza

venerdì 22 aprile 2011 - ore 3:19 PM

Semina

Il Cantiere Arena ormai sembra sempre più l'Area Expo. Oggi ci sono due trattori che hanno appena finito di arare il prato residuo; gli innaffiatori bagnano il terreno e poi si semina. Nel mentre sugli spalti è sempre al lavoro La Fabbrica dei Gradoni, che finalmente capisco come funziona questo intervento di risistemazione: il ceppo ottocentesco viene ricoperto di pietra bianca sulla parte superiore, e rivestito di mattoni a vista sulla parte verticale (frontale).
Cosa ci faccio? Sono liberi solo gli ultimi 200m, ma in realtà mi bastano eccome per fare 10m senza canotta e senza calze (che ho dimenticato). Poi mi godo la semina facendo un po' di ginnastica e stretching, lì al sole, con il venticello tiepido, come piace agli abitanti della Costellazione Hal78.
Domani mattina, al mare, può darsi che riesca a infilarmi per la prima prova di un Giro a Tappe, che parte a 1km da casa dei sòceri; una decina di km di collinare sotto pioggerella, da fare magari in progressione.

Almanacco del giorno dopo il Mille
Fino agli 800 tutto bene, tanto che non mi sentivo tagliato fuori da alcun risultato; poi chiaramente dei 3 sono quello che è calato di più (lo dicono i tempi), ma non ho visto il muro, solo non sono riuscito a cambiare passo. Lo dice anche il fatto che non ho avuto alcun dolore alle gambe, nessuna rigidezza, né al pomeriggio né stamattina, tanto che il defaticamento di oggi è stato alquanto sciolto. Chiaramente correre senza cambiar passo al finale è come correre a metà, per come sono abituato, ma probabilmente ha anche senso, ai miei livelli, dal 1000 in giù.


NOTIZIE DA GOTHAM CITY

Smog alert for England and Wales.
Solo per vedere come un evento anomalo, in un paese che grazie a vento e pioggia disperde gran parte dei suoi inquinanti, venga seguito sia dalla stampa che dalle istituzioni.
Qui a Gotham City è così tutti i giorni e va bene così, perché occorre cominciare a considerare nuovi parametri quali quello dell’inquinamento prodotto pro-capite o rispetto al Pil, che meglio dimostrano la capacità di un territorio di agire efficacemente contro l’inquinamento, citando il figlio del Podestà di Missaglia, che aggiunge siamo fortemente penalizzati dalle condizioni geografiche, allora l’Europa non può fare solo la maestrina con la penna rossa ma rispetto alle nostre politiche virtuose aiutarci con maggiori incentivi e finanziamenti. Vogliamo continuare a produrre senza inquinare.

1 Avete commentato:

Blogger Daniele ha scritto...

produrre meno correre di più

8:58 AM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage