21km - la distanza

giovedì 4 marzo 2010 - ore 4:22 PM

Brucio nella pioggia

Ieri 2 viaggi casa-ufficio sotto l'acqua e una gita serale ancora a prendere pioggia, con gloriosi ultimi 2km di ritorno a casa in grande spinta, sempre in bc. La gamba girava felice. La notte il freddore ha chiamato la febbre e certi sognazzi che lo zio ci avrebbe già riempito un taccuino.
Oggi sono di nuovo in piedi, ma bello svuotato. Immunitariamente indifeso. Di correre per oggi (e domani che ho altro da fare) non se ne parla; ho fatto un po' di camminata propriocettiva in giro durante la pausa. Finisce sempre che al massimo si fa 2, per settimana, e pace.

Cose terribili che ho visto mentre passeggiavo:
- i rigatoni al pomodoro dei bar del centro, quelli che la pasta ha assorbito completamente il rosso
- le coppole per anziani quelle in pannino che non ho mai capito cosa difendano dal freddo, che coprono solo sopra, ma zero fronte e collo; la forma di coppola è geniale, ma in veste estiva, al sud, per il sol; invece Pensionato Italiano l'ha adottata come uniforme, mentre d'estate veste il gilé milletasche di finto cotone, che ad Agosto sospetto contribuisca non poco alle morti da calore.

Fine delle divagazioni da astinenza.

2 Avete commentato:

Blogger Lucky73 ha scritto...

camminata propriocettiva? Gustosa!

4:53 PM  
Blogger GIAN CARLO ha scritto...

La notte il raffreddore ha chiamato la febbre ? Ma loro non dormono !

7:19 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage