21km - la distanza

lunedì 16 marzo 2009 - ore 11:16 AM

Fermo un momento a dormire

Tum tum fanno i piedi sulla passerella di legno che collega pista e Parco, in salita in uscita; svolto a destra, corro ancora una cinquantina di metri e poi mi fermo; quel correre sul legno mi ha sempre fatto impazzire, come anche il giro in Arena, in spinta, con le ultime voglie. Sono passati circa 20' dallo sparo che ha dato il via al Trofeo Sempione. Le gambe proprio non ci sono, sono fiacche, e la testa rimbomba; cammino verso lo Stadio per rientrare e vedermi il finale dei primi, e pure al passo sento che qualcosa non va. E' scoppiata la bolla del carico di vita senza dormire, senza staccare, sempre a inseguire, e quando risalivo le scale della metropolitana per andare all'Arena ho capito che qualcosa non andava, provando fatica come un pensionato iperteso; e nemmeno un caffé a Cairoli mi ha tirato su, e neppure le chiacchiere con Compa e Sciancato. Mi son fatto il mio bel giro di 5km del Sempione, arrivando a trovarmi primo di società, al momento di fermarmi, recuperando un po' alla volta tanti di quelli partiti davanti. E qualcosa proprio non ha funzionato, alla partenza. Non è possibile prendere posto 10' prima del via, dietro transenne metalliche, in 6a fila, e trovarsi poi 4-500 persone davanti, perché se nemmeno le transenne fanno più testo, allora mi viene voglia di tornare in pista e rimanerci; le iscrizioni avrebbero dovuto chiudere a 1000, ma altri 2-300 sono stati infilati, per non scontentare nessuno. Ora devo prendermi qualche giorno di riposo vero, per rimettere energie in circolo, ma ce ne sono almeno 2 della mia società che gli è andata peggio, che si sono stortati la caviglia, e il Gran Dorino che finalmente rientrato è stato agganciato dietro finendo nella polvere (chiaramente poi si è rialzato e ha chiuso sotto i 40'); insomma a me è andata bene, a parte il mal di gambe dopo soli 5km in 19.20... I primi 2km proprio non si andava, cercando di evitare panchine e caduti vari, amiconi da 4.30 al km che correvano affiancati; sarà colpa del Corrimilano, che infoia tutti quanti per procurarsi un posto in paradiso?
Maria mi ha detto che solo i grandi sanno quando arriva il momento di fermarsi, invece di andare avanti senza senso; che non è facile avere il coraggio di fermarsi; lo so che in campo sportivo vale di più la legge opposta, ma ieri mi ha fatto piacere sentirmelo dire; oggi ancora testa pesante, sonno.
Mo' mi rimetto a posto e vi batto tutti, eh.

7 Avete commentato:

Blogger antherun ha scritto...

Ciao Nicola, deve essere stato un bel carnaio eh? credo che una panchina nello stinco non sia il massimo della vita :-))

1:26 PM  
Blogger Micio1970 ha scritto...

Purtroppo è il problema che affligge molte 10km in strada quando sono ben pubblicizzate.
Resto dell'avviso che per distanza fino a 10km sia meglio la pista ...

2:23 PM  
Blogger LO ZIO ha scritto...

Tieni duro Nicola! Che poi l'è anche colpa mia....ci si aspettava sfida Levriero-Zio con tanto di panda in tribuna......Dai dai, che rinviamo al Gamber Sociale!

Lo Zio

PS
io stessa cosa l'anno scorso a Tradate, corsa su strada. Molle come un fico. Giornata di sole dopo periodo di freddo...sarà la stessa cosa?

Ciaoo, Lo Zio

2:23 PM  
Blogger Lucky73 ha scritto...

non c'è problema ti rifarai alla grande !! Meglio un ritiro che girare in folle per altri 5 km rischiando poi di farsi male e non correre per diverso tempo....

Quando ti ho incrociato io entravo e tu uscivi dall'arena e avevi davanti la Paola Felletti, proprio lei alla partenza mi ha detto "è un percorso di sopravvivenza, qui bisogna pensare solo a portar a casa la pelle"...

Sai quanto sono ottimista, ma ieri è stato un delirio e durante il tragitto per la prima volta da quando corro sono stato particolarmente nervoso e di cattivo umore....

Son partito un casino dietro e il 2° km l'ho passato in 9 minuti !!! Ho sfiorato un paio di panchine da lasciarci uno stinco.
Sono stato agganciato due volte al piede rischiando di cadere ed ammazzarmi ....

Alla fine mi sono anche divertito, ma se l'anno prox sarà così andrò a fare la Brescia Ten!!!! Al diavolo la Corrimilano ....

Potevano almeno far partire ad ondate!

2:43 PM  
Blogger GIAN CARLO ha scritto...

E' una vita che dico che per le 10km dovrebbe esserci un limite...di iscrizioni.
Oramai a Roma, anche quando sono pochi partenti, come domenica questa a Ladispoli... eccoti 1200 runner.
Ma ci sono almeno 10 gare che viaggiano dai 2000 in su.

3:03 PM  
Blogger nicolap ha scritto...

TUTTA COLPA DI LINUZ

3:10 PM  
Blogger Valerka ha scritto...

io sti padri che non dormono non li ho mai capiti ;)
ma quando nasce un figlio si ritorna ai sani valori di una volta e alla separazione dei ruoli!
le mamme a casa ad accudire e i papà in giro a correre per lavoro e per piacere, cribbio.

6:13 PM  

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage