21km - la distanza

giovedì 4 gennaio 2007 - ore 1:17 PM

un piede dopo l'altro

Ieri sera ho ripreso dopo 12 giorni senza correre, anche se in questi 12 ce ne sono stati 5 di skating, di cui 4 a fila.
Ebbene le gambe giravano benino; alla Marta ho fatto circa 45', in progressivo, con chiusura del vecchio giro che facevo agli esordi, nel 2003, il giro campo basket - sterratino. Il punto di partenza l'ho messo al segno dei 500 m del cestino; girando medio ci si mette 8.05, girando veloce, intorno ai 4/km, ci vuole 7.15; saranno quindi circa 1800 metri.
Oggi sento un po' di affaticamento, ma nemmeno troppo.
Domani mattina se riesco faccio una piccola uscita, e poi Domenica a Novi Ligure, per la Coppa.
Un piede dopo l'altro è quello che hanno in comune lo skating sugli sci e la corsa campestre; ogni passo serve capire dove poggiare il piede, scegliere la meglio posizione e il migliore appoggio; evitare il sasso per non raschiare gli sci o non bucarsi il piede. Incalza, ogni passo incalza il precedente, e il tempo vola; nessun tempo per dannosi calcoli; solo voglia di decidere la mossa successiva.

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage