21km - la distanza

martedì 28 novembre 2006 - ore 12:29 PM

tuttostorto

Come sempre è al Martedì che i dolorini escono. Nulla di troppo preoccupante; un po' di fastidio nella zona del tendine d'achille sx e dell'articolazione caviglia, che lenisco con ghiaccio e Iperico, e po' di legnosità diffusa, che passa appena scaldo le gambe camminando. Di sicuro non posso correre a quel livello di richiesta ogni Domenica, e ben venga la tuttadritta di Domenica, nonostante lo sciopero dei treni.
Se recupero bene posso puntare a scendere sotto ai 38, di quanto non so.
Certo che nulla supera l'emozione della campestre, con gli amici a sostenerti a ogni passaggio, con il piacere di scegliere ogni passo e dosare la curva, con l'odore d'erba e terra. E poi correre per il piacere del gesto e sentirne gli apprezzamenti riempie il cuore. Sono passate 48 da quando ho messo il piede oltre la linea di gesso del fine gara, ma sto ancora digerendone le sensazioni; altro che pensare alla Domenica dopo.
In tanti attribuiscono il mio stato di forma al fondo che la Maratona mi ha dato; altri al fatto che invece nell'ultimo mese sto allenando la qualità a discapito della quantità. A me piace pensare che siano le nuove non-colazioni a base di kaki a fare la differenza.

0 Avete commentato:

Posta un commento

Crea un link

<< Homepage